Excite

Misure anti-crisi, il governo deve trovare 25 miliardi di euro. Ecco come

  • LaPresse

Avanti tutta con le misure anti-crisi. Per riuscire ad anticipare e rafforzare la manovra e per raggiungere il pareggio di bilancio un anno prima, nel 2013, il governo deve trovare 25 miliardi di euro. E come fare? Presto detto. Prelievo di solidarietà sui redditi medio-alti, stretta sulle pensioni, ticket sulle degenze ospedaliere.

Incontrando le parti sociali, ieri il ministro dell'Economia Giulio Tremonti ha detto che bisogna ristrutturare la manovra. Ecco dunque profilarsi all'orizzonte nuovi tagli.

Parlando, ieri, del possibile piano che il governo metterà in atto (leggi la notizia), abbiamo accennato alle pensioni e all'introduzione di una patrimoniale e abbiamo detto che se il primo intervento non piace alla Lega, il secondo non trova l'appoggio dello stesso presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

Quel che possiamo dire oggi, è che probabilmente la partita, per così dire, verrà giocata sul campo delle pensioni di anzianità. L'idea è quella di cancellare gli assegni di anzianità, verrebbe salvaguardato solo chi ha 40 anni di contributi. Se oggi è possibile andare in anzianità a quota 96 (max 61 anni) nel 2012 e a quota 97 (max 62 anni) dal 2013, intervenendo sulle pensioni si arriverebbe a quota 100 nel 2015 (65 anni più 35 di contributi) attraverso un aumento della quota di un punto l'anno (97 nel 2012, 98 nel 2013 e 99 nel 2014). In questo modo, a regime, pare verrebbero garantiti risparmi per 3,5 miliardi di euro.

Ma per trovare i fondi necessari servono altri interventi, ecco dunque l'idea di anticipare di un anno tutte le misure, di introdurre un ticket sui primi tre giorni di degenza in ospedale, di tagliare sui ministeri ed altro ancora. E si parla ancora di patrimoniale, anche se questa opzione non piace affatto al premier. I tecnici al lavoro con Tremonti però ci hanno lavorato ed ecco il risultato: 6-7 miliardi con una addizionale speciale Ici sulla seconda casa.

E tra le alternative ecco spuntare il contributo di solidarietà sui redditi medio-alti, ovvero un prelievo straordinario sui redditi al di sopra dei 60-100mila euro.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016