Excite

Modena, primo caso di testamento biologico

Una donna di 70 anni, Vincenza Santoro Galano, affetta da una grave forma di sclerosi laterale amiotrofica, è morta ieri all'Ospedale Baggiovara di Modena dopo aver rifiutato, ottenendo per la prima volta in Italia, il consenso di un giudice, che le venisse praticata la respirazione artificiale con una tracheotomia, che l'avrebbe tenuta in vita ma senza speranza di guarigione.

Il magistrato, Guido Stanzani prima di emettere il provvedimento ha visitato la paziente e da lei - alla presenza dei figli - si è visto confermare l'intenzione di non lasciarsi sottoporre alla tracheotomia.

Dunque quindici giorni fa, il giudice ha emesso il decreto con il quale l'amministratore di sostegno della signora, che è il marito, è stato autorizzato a negare ai sanitari il consenso necessario per praticare la ventilazione forzata ma anche a chiedere ai medici le cure palliative piu' efficaci per non fare soffrire la moglie.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016