Excite

Mondadori, cosa accadrà adesso?

  • Foto:
  • ©LaPresse

Il provvedimento con il quale è stata condannata la Fininvest al pagamento di 560 milioni di euro al gruppo Cir di Carlo De Benedetti (leggi la notizia) è immediatamente esecutivo. A quanto pare i giudici avrebbero concesso a Fininvest solo cinque giorni, al massimo una settimana, per versare a Cir la somma dovuta a titolo di risarcimento. Il gruppo di De Benedetti, quindi, dovrebbe incassare la somma ancor prima del previsto.

Le notizie sul caso Mondadori

Ieri i legali Cir hanno fatto richiesta alla cancelleria della seconda sezione civile della Corte di Appello di avere la copia originale della sentenza. Nel frattempo i legali Fininvest stanno studiano le contromosse e cercando ogni possibile soluzione. Uno degli obiettivi, a dire il vero difficile da raggiungere, sembra quello di tentare la sospensione dell'esecutività della sentenza formulando in brevissimo tempo il ricorso in Cassazione e poi rivolgendosi ai giudici per chiedere la sospensiva.

Ma i tempi sono strettissimi e una mossa del genere richiede molti più giorni di quelli a disposizione prima che i legali Cir si presentino ad Intesa San Paolo. E la ristrettezza dei tempi fa escludere l'ipotesi di una nuova legge ad personam. Lo scenario più plausibile sembra quindi uno solo: ovvero quello che prevede la rinuncia da parte della stessa Fininvest di richiedere una sospensiva e il pagamento diretto dei 560 milioni alla Cir senza utilizzare la fidejussione.

In questo modo la Fininvest potrebbe preparare con tranquillità il ricorso in Cassazione, tanto il gruppo Cir non potrebbe ususfruire dei 560 milioni di euro fino alla sentenza definitiva della Suprema Corte, ed evitare di pagare milioni di interessi. Per vedere cosa accadrà non resta che attendere e seguire l'andamento della vicenda.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016