Excite

Monti: "Restituire regali oltre i 150 euro"

  • Infophoto

Ricordate gli iPad (800 €) regalati ai deputati e gli anelli da 1800 € per le onorevoli signore distribuiti in Parlamento a Natale 2010? Stop, dimenticate (quasi) tutto. L'ultima direttiva emanata da Mario Monti potrebbe intitolarsi "scurdammc' o passato" e aggiunge un tassello importante all'operazione "Austerity" messa in atto dal governo tecnico: "Restituire i regali dal valore superiore a 150 euro e stop a convegni e celebrazioni".

Sembra un'amara barzelletta ma è tutto vero. Un tempo i politici viaggiavano in auto blu, pagavano 3 euro una fiorentina e ricevevano regali belli e costosi (spesso in cambio di favori e chiusure di uno o più occhi). Poi è arrivato lui, Super Mario, e in nome di Santa Sobrietà, ha gettato la classe politica nello sconforto. Il dictat è: se predichiamo bene, dobbiamo razzolare meglio.

Ora, la strada per far sì che i politici assumano un'elevatezza etica superiore a quella del cittadino medio (sforzo non eccessivo oltretutto) è ancora in salita e piena di ostacoli, ma i segnali sono buoni. Ecco un estratto di quanto scritto da Monti ai signori Direttori delle Agenzie fiscali, ai Signori Capi dei Dipartimenti del Ministero, al Comandante generale del Corpo della Guardia di finanza, al Direttore generale dell’Amministrazione autonoma dei Monopoli di Stato e al Rettore della Scuola superiore dell’economia e delle finanze.

Non solo leggi severe:
"È di tutta evidenza che l’introduzione di nuovi meccanismi legislativi non è sufficiente, se l’adozione di nuove disposizioni non è accompagnata da un’azione amministrativa indirizzata in modo deciso al perseguimento degli obiettivi di economicità ed efficienza."

Stop alle spese di rappresentanza:
"Occorrerà - in linea generale – astenersi con estremo rigore dall’effettuare ogni spesa di rappresentanza. Solo in casi del tutto eccezionali, riferibili a rapporti con Autorità estere, si potranno effettuare, comunque previa espressa autorizzazione, spese di modico valore".

Stop a convegni e celebrazioni
"Inoltre, è necessario evitare l’organizzazione di convegni, celebrazioni, ricorrenze e inaugurazioni, anche quando questi ultimi costituiscano tradizionali impegni della Struttura che li indice. Del resto, oltre al costo inerente alle spese sostenute, deve tenersi in debito conto la circostanza che la stessa organizzazione e partecipazione a tali eventi sottrae numerosi dipendenti, ad ogni livello, al quotidiano impegno lavorativo".

Stop ai regali
"Richiamo, infine, la necessità che vengano scrupolosamente osservate le disposizioni contenute nel codice etico di ciascuna amministrazione, con particolare riferimento a quelle relative a regali ed omaggi. A tale proposito i dipendenti delle Strutture in indirizzo si atterranno, salvo eventuali disposizioni più restrittive già adottate, alle prescrizioni recate al riguardo dal codice etico vigente per i dipendenti del Ministero e dell’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato secondo cui: I destinatari non accettano, per sé e per altri, beni materiali, quali regali o denaro, né beni immateriali o servizi e sconti per l’acquisto di tali beni o servizi o qualsiasi altra utilità, diretta o indiretta, da soggetti (persone, Amministrazioni, Enti, Società) in qualsiasi modo interessati dall’attività del MEF che eccedano il valore di 150,00 Euro. Regali di valore superiore sono restituiti ovvero devoluti al MEF. I regali e gli omaggi ricevuti non devono comunque compromettere l’indipendenza di giudizio, la correttezza operativa, l’integrità e la reputazione del dipendente e in ogni caso devono essere tali da non poter essere interpretati, da un osservatore imparziale, come finalizzati ad acquisire vantaggi in modo improprio".

In fondo non si tratta che di rendere operativo un codice etico vigente da tempo. Fino ad ora però, pare che quasi nessuno ne avesse tenuto conto. Le istruzioni del Premier saranno seguite dai destinatari della direttiva? Staremo a vedere.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016