Excite

Libia, Mosca proibisce la vendita di armi a Gheddafi

Mosca ha deciso di proibire la vendita di armi alla Libia e di sospendere tutti i contratti in vigore con Tripoli. Secondo quanto fatto sapere dall'agenzia Itar-Tass, il presidente russo, Dmitri Medvedev, 'ha firmato un decreto che prevede misure per rendere efficace la risoluzione 1970 del Consiglio di Sicurezza dell'Onu del 26 febbraio 2011'.

Tutte le notizie sulla Libia

In base a quanto fatto sapere in questi giorni dalla holding statale Rosoboronexport, che si occupa dell'export di armi, la perdita prevista da Mosca per la mancata vendita di armamenti alla Libia ammonta a 4 miliardi di dollari.

I video di Muammar Gheddafi e degli scontri in Libia

Nel frattempo Nato e Unione Europea continuano a cercare una soluzione alla crisi libica. Oggi e domani a Bruxelles si svolgeranno numerosi incontri nel tentativo di fare il punto della situazione. Al momento tra le ipotesi più plausibili c'è quella del pattugliamento delle acque davanti alla Libia; l'imposizione di una no fly zone sul Paese nordafricano è subordinata a una decisione delle Nazioni Unite. Oggi a Parigi il presidente francese Nicolas Sarkozy riceverà i rappresentanti del Consiglio nazionale libico di transizione Mahamoud Jebril e Ali Al-Isawi; mentre il segretario di Stato agli Affari esteri greco Dimitris Dollis vedrà un emissario del leader libico Muammar Gheddafi.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016