Excite

Mubarak assolto dall'accusa di corruzione: disposta la sua scarcerazione

  • Foto Getty Images

Il tribunale egiziano ha emesso la sua sentenza nei confronti di Mubarak: l'e presidente dell'Egitto è stato assolto lo scorso lunedì dall'accusa di corruzione ed è stata disposta la sua scarcerazione. Dal momento dell'assoluzione, alla Procura restano 48 ore per stabilire se fare appello oppure se accettare la sentenza: nel primo caso, l'ex presidente dovrà trascorrere in carcere ancora fino ad un massimo di 30 giorni, in attesa della nuova sentenza.

Guarda le foto dell'ex presidente Mubarak con Silvio Berlusconi

Per l'ex presidente Hosni Mubarak non si tratterebbe della prima volta che evita delle pesanti pene richieste a suo carico: nel corso del 2012, a giugno, era stato condannato in primo appello all'ergastolo dal Tribunale del Cairo, mentre a gennaio il tribunale aveva accolto la richiesta di appello e ha disposto un nuovo giudizio.

Il processo è distinto, però, da quello che attualmente ha visto l'assoluzione di Mubarak, che ancora deve presentarsi in tribunale per ridiscutere i primi e più gravi capi d'accusa: l'udienza si terrà a breve, il 25 agosto. Mubarak è accusato di non aver fermato l'esercito e le forze armate egiziane, che durante la rivoluzione di gennaio 2011 spararono sulla folle in protesta, uccidendo circa 850 civili. Tali accuse, però, secondo la legge egiziana non richiedono custodia cautelare, pertanto è stato possibile per il Tribunale disporre la scarcerazione, che presto si scoprirà se sarà effettiva o se dovrà essere rimandata in attesa del processo d'appello.

I processi a carico dell'ex presidente Mubarak si svolgono durante giorni non certi pacifici per il suo Paese, in un clima di tensione che non si è mai placato da quel gennaio 2011 e che, proprio in questi giorni, ha raggiunto picchi di violenza: sebbene non sia ancora possibile stabilire con certezza il numero delle vittime e le fonti differiscano notevolmente, centinaia di civili hanno perso la vita nei recenti scontri. Tra essi anche quattro reporter inviati per i media europei, mentre le condizioni di scarsa sicurezza che caratterizzano il Paese hanno spinto la Farnesina a sconsigliare tutti i viaggi verso l'Egitto e a invitare quanti già si trovano nel Paese in vacanza a fare ritorno.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017