Excite

Napolitano invita Grillo al Colle: "Ma non sarà incontro privato"

  • Getty Images


Update ore 21.18
E' subito arrivata la riposta di Beppe Grillo al 'gentile invito' di Giorgio Napolitano al Colle, ma con un certo stupore non è un sì. Il leader dei 5 Stelle avrebbe infatti dichiarato di essere "felicemente sorpreso", scrive Il Corriere della Sera, citando fonti grilline, ma avrebbe anche detto di non potere nella data proposta dal Presidente della Repubblica per "precedenti impegni". Grillo tuttavia vuole incontrare il Capo dello Stato e qualora quest'ultimo dovesse dargli un aut aut farebbe in modo di 'liberarsi'. Al momento, riportano i vari organi di stampa, lo staff del M5S sta comunque lavorando per verificare la disponibilità di Napolitano a un'altra data.

Beppe Grillo chiede e Giorgio Napolitano - cortesemente - risponde. Dopo il post del 2 luglio con fotomontaggio in apertura che riproduce la prima pagina di una vecchia edizione de Il Corriere della Sera che titola "Le dimissioni di Letta. Grillo capo del governo. Un proclama di Napolitano", nel quale il leader dei 5 Stelle ha attaccato ancora una volta duramente l'attuale classe politica e denunciato lo sprofondo dell'Italia, chiedendo contestualmente un incontro al Capo della Stato, oggi è arrivata la risposta del Presidente della Repubblica.

Casaleggio al Corriere: "Referendum per sfiduciare parlamentari. La Rete cambierà la democrazia"

Il Quirinale ha infatti reso nota sul proprio sito la lettera con la quale il Segretario Generale Donato Marra, per conto di Giorgio Napolitano, ha invitato al Colle Beppe Grillo, i presidenti dei gruppi parlamentari pentastellati e "altre personalità, purché ne siano chiariti i titoli e le funzioni nell'ambito del Movimento" venerdì prossimo, 5 luglio, alle ore 11.00. Tuttavia, ha chiarito ancora Marra, l'incontro non potrà avere carattere privato, come richiesto dal comico ligure.

"Gentile dottore, in relazione alla richiesta da lei formulata ieri a nome del leader del Movimento 5 Stelle di un incontro 'privato' con il Presidente della Repubblica, devo precisarle che tale incontro non potrà caratterizzarsi come tale, come avviene in tutti i casi in cui il Capo dello Stato incontra delegazioni di forze politiche rappresentate in Parlamento", si legge nella lettera del Segretario Generale, che premesso ciò dice di avere il piacere di comunicare a Grillo che "il Presidente della Repubblica è disponibile ad effettuare tale udienza nella giornata di venerdì prossimo, alle ore 11.00", specificando quindi i destinatari dell'invito e aprendo, per l'appunto, anche ad "altre personalità", "come da vostra richiesta e come già avvenuto del resto in recenti occasioni".

Un botta e risposta che con la decisione del Quirinale di pubblicare online la lettera di invito di Napolitano a Grillo risulta giocato interamente sul web, ovvero lo strumento di comunicazione preferito dal leader del Movimento 5 Stelle. Una scelta di sicuro non casuale, che risponde da un lato alla filosofia di ampia condivisione/fruibilità e di trasparenza del Movimento 5 Stelle, e che dall'altro dimostra che l'esempio di Grillo non è passato inosservato, né è stato sottovalutato. Sarà interessante, dunque, vedere che cosa e in che modi risponderà Grillo, perché è chiaro che Napolitano ha accettato di 'ingaggiarsi' e di farlo con le regole del leader del M5S.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017