Excite

Niccolò Ghedini come l'avvocato Raymond de Sèze nel processo Ruby: "Difendo Luigi XVI"

Niccolò Ghedini come Raymond de Sèze oggi all'udienza del processo Ruby. L'avvocato di Silvio Berlusconi nella sua arringa si è paragonato al legale di Luigi XVI che si trovò a difendere il sovrano francese di fronte al tribunale rivoluzionario. La problematica con cui si è dovuto scontrare nel processo, per Ghedini, è la stessa in cui si trovò nel 1792 de Sèze: il pregiudizio della corte che giudicava allora il Re ed oggi l'Imperatore (come definì l'ex moglie, Veronica Lario, suo marito Silvio). L'esito del processo fu "infausto" come lo stesso Ghedini riferisce al collegio giudicante: Luigi Capeto venne ghigliottinato a Place de la Concorde con 387 voti favorevoli e 334 contrari dell'Assemblea Nazionale. Anche l'accusa era diversa, Luigi XVI era accusato di alto tradimento, Silvio Berlusconi di avere fatto sesso con una minorenne. I tempi cambiano ma mai abbastanza.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017