Excite

Nicola Cosentino presto in carcere: dovrebbe costituirsi venerdì

  • Getty Images

Nicola Cosentino avrebbe deciso di costituirsi: il deputato Pdl dovrebbe presentarsi in carcere venerdì 15 marzo, dopo l'insediamento del nuovo Parlamento, da quando tecnicamente non sarà più un onorevole della Repubblica Italiana.

Cosentino: "Berlusconi? Mi ha schifato. Io vittima di un piano a tavolino"

Lo ha reso noto uno dei suoi legali, Stefano Montone, che ha precisato come al momento non sia nota il penitenziario in cui Cosentino dovrebbe consegnarsi alle autorità: "La decisione definitiva sulla struttura in cui verranno scontati gli arresti spetta all'autorità giudiziaria e sotto il profilo amministrativo al Dap" ha precisato il difensore. Tra le possibilità, oltre ad una delle carceri campane, anche il penitenziario di Rebibbia a Roma.

Nicola Cosentino: "Io il re degli impresentabili. Alfano? Un perdente di successo"

Sull'ex sottosegretario all'economia del governo Berlusconi pendono due ordinanze di custodia cautelare, una per corruzione, l'altra per concorso esterno in associazione camorristica, entrambe bloccate dal voto contrario del Parlamento (la Camera non aveva concesso l'autorizzazione all'arresto). In uno dei mandati d'arresto a carico di Cosentino, i magistrati lo definiscono "il referente nazionale del clan dei Casalesi".

Il parlamentare uscente, non ricandidato alle elezioni politiche dello scorso febbraio dopo un lungo tira e molla con i vertici Pdl e perfino un "giallo" su un presunto furto delle liste elettorali, si era visto confermare i mandati d'arresto nei giorni scorsi dal Tribunale del Riesame di Santa Maria Capua Vetere.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017