Excite

Nicole Minetti, la deposizione al processo Ruby bis - diretta

  • Getty Images

Superabbronzata, giacca nera e leggings fucsia: Nicole Minetti è arrivata alle 9.30 arrivata in Tribunale a Milano per una deposizione spontanea del processo Ruby bis. L'ex consigliere regionale è imputata insieme a Lele Mora ed Emilio Fede (anche loro oggi deporanno) per istigazione e sfruttamento della prostituzione anche minorile nell'ambito dei festini organizzati ad Arcore. Prima di entrare in aula la Minetti ha confermato ai giornalisti di stare bene, anzi "una favola", e di non sentire per nulla la mancanza della politica.

Segui la diretta del processo

Aggiorna la diretta

10.57 Il legale ricostruisce la vicenda delle due ragazza coinvolte nelle feste a Arcore: "Fede faceva battute di sesso, mise una mano sul sedere di Chiara. Poi la sera della statuetta di Priapo in cui loro volevano andare via e Fede disse: scordatevi di Miss Italia. "

10.54 Terminata le deposizione di Nicole Minetti, parla adesso l'avvocato di parte civile di Ambra e Chiara, due ragazze che hanno partecipato ai festini di Silvio Berlusconi.

10.51 Fu Don Verzè, all'epoca datore di lavoro di Nicole Minetti, a volere la sua presenza nel consiglio regionale della Lombardia e quindi a spingerla verso la politica. "Il presidente Berlusconi mi disse che don Verzè avrebbe avuto piacere ad avere un rappresentante dell'istituto in consiglio regionale, io accettai con gioia e inconsapevolezza, ma a quel ruolo non ero pronta".

10.47 Nicole Minetti ha ricostruito l'avvenuta conoscenza con l'ex Premier: "Sono arrivata a Milano nel 2006, a 21 anni, per seguire il corso di laurea in igiene dentale. Ho accompagnato i miei studi cercando di fare qualche lavoretto, la hostess a eventi e fiere. Alla Fiera del ciclo e motociclo, nel 2008, ho stretto per la prima volta la mano all'allora presidente. Ottenni, solo grazie alle mie doti, di entrare nel corpo di ballo di 'Colorado cafè', e qui conobbi Marystelle Polanco che mi parlò con riconoscenza del presidente. Quando lo incontrai lo dissi a Berlusconi. Mi sembrò molto lusingato e iniziò un discreto corteggiamento da parte sua anche tramite la Polanco. Mi invitò tramite lei alle cene fui da subito affascinata dalla personalità e dal carisma che esercitava su di me. Nacque una grande amicizia che sfociò in una relazione".

10.41 Non è presente in aula Emilio Fede, il suo legale ha però letto al suo posto alcune dichiarazioni.

10.29 Su Ruby, Nicole Minetti dichiara di non aver mai saputo che fosse minonrenne. E sull'episodio della questura racconta: "Era andata a prenderla per fare del bene, per permettere che la ragazza tornasse a casa sua, come tra l'altro mi aveva detto il funzionario Giorgia Iafrate".

10.27 "Ci confrontavamo sul mio futuro", parla di relazione stabile tra lei e Berlusconi.

10.16 La Minetti sottolinea ancora che quello nutrito per Silvio Berlusconi era un sentimento di amore vero. Poi ha ribadito più volte di non aver mai portato le ragazze ad Arcore nè gestito i festini.

10.00 E' iniziata puntuale la deposizione di Nicole Minetti. La prima dichiarazione dell'ex Consigliere è stata: "Amavo Berlusconi, avevamo una relazione".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017