Excite

Novità manovra governo Monti: 'Ora più equa'

  • La Presse

Mario Monti in un'audizione alla Camera dopo il confronto con le Commissioni, risponde con un pizzico di ironia e polemica alle critiche e vessazioni nei confronti dell'operato del suo governo: 'Non occorrevano professori, ci avete chiamato voi'...perché questo lavoro non l'avete fatto voi? Ci avete chiamato voi, perché la verità è che eravate paralizzati'.

Il Premier, inoltre, ci tiene a sottolineare: 'Non ho mai voluto un governo dei tecnici. Sono altri che l'hanno voluto. Io non sono nè corresponsabile, nè grande fautore. Io non mi sono candidato per trovarmi nella posizione in cui mi trovo' - e continuando - 'Spero torni presto il tempo in cui non avrete più bisogno di professori e tecnici, in cui voi eletti sappiate guardare abbastanza lontano per fare le cose che servono'.

Un discorso chiaro e semplice che conclude con una promessa: 'A noi è toccato di parlare il linguaggio della verità e vi assicuro che questo è quello che faremo fino all'ultimo giorno'.

Ma quali sono le novità sulla Manovra, quali gli alleggerimenti?

Imu - La detrazione per la nuova Imu sulla prima casa sale da 200 euro fino ad un massimo di 400 euro. L'aumento della detrazione è di 50 euro nel caso di figli di età non superiore a 26 anni, solo se residenti nell'unità immobiliare adibita ad abitazione principale.

Le Province decadranno a scadenza naturale - La norma sulle province prevede ora il decadimento degli organi in carica a scadenza naturale e non più il 31 marzo 2012. La scadenza non sarà quindi anticipata e per gli organi provinciali che dovevano essere rinnovati in Primavera non si andrà più al voto, ma saranno nominati dei commissari ad acta.

Pensioni, rivalutate fino a 1400 euro - La rivalutazione automatica delle pensioni è riconosciuta 'per l’anno 2012 esclusivamente ai trattamenti pensionistici di importo complessivo fino a 3 volte il trattamento minimo'. Per il 2013 la soglia si abbassa alle pensioni due volte il minimo (intorno ai 900 euro).

Prelievo su pensioni d’oro - Contributo di solidarietà sulle 'pensioni d’oro' del 15%, applicato per l’importo eccedente i 200 mila euro.

Età pensionabile - 'In via eccezionale' sarà possibile per 'i lavoratori che abbiano maturato un'anzianità contributiva di almeno 35 anni entro il 31 dicembre 2012 che avrebbero maturato, quindi, prima dell'entrata in vigore del decreto, i requisiti per il trattamento pensionistico entro il 31 dicembre 2012' andare in 'pensione anticipata al compimento di un'età anagrafica non inferiore a 64 anni'. Chi andrà in pensione prima dei 62 anni avrà una riduzione delle quote di trattamento pari a 1 % e non più 2% come previsto in precedenza.

Conti correnti - Gli attuali estratti conto annuali dei conti correnti bancari, di quelli postali e dei libretti di risparmio sono gravati da un'imposta di 34,20 euro, se il cliente è persona fisica. Con l'emendamento del governo, l'imposta verrà rimossa dai conti correnti inferiori ai 5000 euro, per proteggere da prelievi i conti che verranno aperti per gestire le transazioni in formato elettronico, negli altri casi l'imposta è di 100 euro.

Tetto stipendi Pubblica Amministrazione - il tetto massimo per gli stipendi dei dipendenti pubblici e quindi dei manager è pari al trattamento economico del primo presidente della Corte di Cassazione, circa 300mila euro lordi all'anno.

Aumento aliquote artigiani - Aumentano i contributi pensionistici per artigiani e commercianti: fino ad arrivare al 24% nel 2018. L'aumento è dell'1,3% dal 2012 e dopo di 0,45 punti ogni anno fino appunto a raggiungere il 24% a regime. Il testo iniziale prevedeva un'aliquota del 22% a regime.

Niente liberalizzazione dei taxi - 'Il trasporto di persone mediante autoservizi pubblici non di linea' viene escluso 'dall'ambito di applicazione' dalle misure di liberalizzazione delle attività economiche previste dall'articolo 34 della manovra.

Attività all'estero - Imposte sugli immobili e le attività finanziarie detenute all'estero da cittadini italiani. L'imposta per gli immobili è fissata allo 0,76%, mentre sulle attività finanziarie è pari all'1 per mille nel 2011 e 2012 e all'1,5 per mille dal 2013.

Stipendi onorevoli - Sarà il Parlamento a provvedere al taglio degli stipendi di deputati e senatori adeguandoli alla media europea.

Salvi i compensi dei consigieri di circoscrizione - I Consiglieri delle Circoscrizioni o quelli delle Comunità montane oggi in carica manterranno il loro gettone sino a fine mandato. Tale norma, quindi, entra in vigore solo con il rinnovo delle cariche.

Farmacie verso la serrata - Confermata la vendita dei farmaci di fascia C, misura contro cui le farmacie sono pronte ad organizzare uno sciopero, probabilmente già lunedì prossimo.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016