Excite

Nuove intercettazioni Berlusconi - Saccà

Il numero de L'Espresso in edicola domani svela nuove intercettazioni che hanno come protagonista Silvio Berlusconi e vedono il coinvolgimento del direttore di Rai fiction, Agostino Saccà, di Antonella Troise, di Giancarlo Innocenzi (membro dell' Autorità garante delle Comunicazioni), del senatore del centrosinistra Willer Bordon e del produttore Guido De Angelis. Tali intercettazioni fanno parte delle 9 mila telefonate depositate nell'inchiesta napoletana per corruzione contro il Presidente del Consiglio. Per i dettagli si rimanda al sito de l'Espresso e al settimanale in edicola domani.

Ritieni giusta la pubblicazione delle telefonate di Silvio Berlusconi? Vota

"I pubblici ministeri - risulta dalle carte processuali - hanno chiesto il rinvio a giudizio per Berlusconi non certo perché raccomandava cinque attrici: oltre alla Troise, sono indicate Evelina Manna, Elena Russo, Camilla Ferranti ed Eleonora Gaggioli. Ma perché "nella sua duplice veste di leader politico e di maggiore imprenditore privato italiano del settore televisivo prometteva al direttore di Rai fiction il sostegno economico alle iniziative private che Saccà si apprestava a intraprendere".

Ecco uno stralcio della "nuova" telefonata tra Silvio Berlusconi (B) e Agostino Saccà (S) del 12 settembre 2007. Il Cavaliere dice al dirigente Rai che gli vuole parlare di "due cose": la prima riguarda il senatore "calabrese eletto in Australia" e i metodi per contattarlo, la seconda l'attrice Antonella Troise: "Quella pazza della Antonella Troise...sta diventando pericolosa...È andata a dire delle cose pazzesche in giro...fammi questa cortesia perché sta diventando pericolosa".

B: Punto secondo, quella pazza della Antonella Troise...
S: Sì.
B: Si è messa in testa che io la odio...
S: Sì.
B: Che io ho bloccato la sua carriera artistica..
S: Ma...
B: È andata a dire delle cose pazzesche in giro... Ti chiedo questa cortesia, di farle una telefonata...
S: La chiamo...
B: E di dire: guarda che e, e, e... fissare un appuntamento, non lo so, dire che c'è qualche cosa, e di dire che io ti ho tolto la tranquillità perché sono un po' di settimane che continuo a dirti: io devo far lavorare la Troise...
S: Va bene, la chiamo, la convoco...
B: Scusa, dille, sottolinea il mio ruolo attivo...
S: Va bene.
B: Perché io continuo a dirglielo, ma lei dice pensa che io le sia di ostacolo addirittura, che è una cosa folle, io non sono mai stato di ostacolo a nessuno in vita mia in nessun campo... va bene, però è pazza e, quindi...
S: Sì.
B: Fammi questa cortesia perché sta diventando pericolosa.
S: Va bene...

Fonte Espresso.it

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016