Excite

Nuovo Presidente della Repubblica 2015, i candidati al Quirinale: Visco e Mattarella favoriti, indietro Veltroni e Fassino

  • Getty Images/Youtube

Potrebbe svolgersi nel segno del “modello Ciampi”, quindi in tempi brevi e con un accordo tra le coalizioni per una personalità di alto profilo proveniente dai vertici delle istituzioni economiche nazionali, l'elezione del nuovo Presidente della Repubblica prevista per la fine di gennaio 2015.

Toto-Quirinale, su Twitter utenti scatenati dopo i primi nomi dei candidati al Colle

A lasciar intendere la volontà di trovare un'intesa ampia nelle due Camere su una figura "super partes" come l'attuale Governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco, è stato stamattina il premier Matteo Renzi, dichiaratamente ottimista in merito alle prospettive di soluzione del rebus Quirinale in tempi brevi e senza divisioni politiche dentro e fuori dal Parlamento.

Tra i candidati alla poltrona fino a ieri ricoperta da Giorgio Napolitano, tornato ufficialmente senatore a vita dopo le dimissioni dall'incarico al Colle, figurano ancor oggi esponenti di spicco del centrosinistra, come Walter Veltroni e Piero Fassino.

(Dimissioni di Napolitano, Quirinale pronto per il cambio della guardia: video)

Si segnalano invece in costante rialzo le quotazioni dei “tecnici” Ignazio Visco e Sergio Mattarella, quest'ultimo leggermente indietro rispetto al numero uno di Bankitalia forse per la lunga militanza nella Dc prima e nel Partito Popolare poi.

Decisamente più lontani anche se tutt'altro che esclusi dalla “partita” del Quirinale, gli esperti uomini delle istituzioni del calibro di Giuliano Amato e Giancarlo Padoan, rispettivamente un giurista ed un economista dalle ottime referenze negli ambienti internazionali oltre che tra le "alte sfere" della politica italiana.

Sembra pertanto indirizzato verso una strada in discesa, secondo quanto emerso nelle ultime ore a livello di indiscrezioni di stampa non senza coferme indirette da parte di autorevoli rappresentanti dei principali gruppi parlamentari (Pd e Forza Italia in primis), il lavoro diplomatico delle segreterie di partito per l'accordo su un nome condiviso da eleggere sulla poltrona di Presidente della Repubblica.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017