Excite

Obama al summit Onu di New York: 'Necessari nuovi strumenti contro la povertà'

Ieri il presidente Usa Barack Obama è intervenuto al summit delle Nazioni Unite sugli Obiettivi del Millennio di New York, incontro multilaterale che ha l'obiettivo di eliminare la povertà estrema entro il 2015, cercando di dare risposta ai ministri dei Paesi emergenti che si sono fatti avanti chiedendo dove siano finiti i 30 miliardi di dollari a loro promessi.

La risposta, prutroppo, è semplice. I soldi non ci sono. I governi da soli non ce la fanno, è necessario il sostegno dei privati. Del resto poco prima il presidente francese Nicolas Sarkozy aveva lanciato la proposta di tassare le transazioni finanziari globali spiegando che con i soli fondi pubblici non è possibile dimezzare la povertà estrema e la fame nel mondo entro il 2015.

Obama ha affermato: 'Il mondo deve fare di più nella lotta contro la povertà. Per troppo tempo abbiamo misurato i nostri sforzi con i dollari spesi, il cibo ed i medicinali donati'. Il presidente Usa ha sottolineato che bisogna aiutare le altre nazioni a svilupparsi, 'cioè a passare dalla povertà alla prosperità'.

'Abbiamo bisogno di altre cose per scatenare il cambiamento - ha detto Obama - Per aiutare i Paesi a imboccare la strada dello sviluppo dobbiamo impegnarci anche con la diplomazia, il commercio e le politiche di investimento perché nella nostra economia globale, il progresso anche dei Paesi più poveri può rafforzare la prosperosità e la sicurezza ben oltre i loro confini'.

Il presidente statunitense ha rivendicato la necessità di nuovi strumenti per combattere la povertà mondiale e ha detto che la sua amministrazione si concentrerà in questo campo, promuovendo la crescita economica e combattendo la corruzione. Con il suo intervento davanti all'Assemblea Generale dei 192 paesi, Obama ha promosso la politica di sviluppo globale americana. Il presidente degli Stati Uniti ha poi affermato che le promesse verranno mantenute e gli impegni onorati e ha spiegato che verranno utilizzate maggiormente diplomazia e politiche commerciali e di investimento.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016