Excite

Omicidio Nemtsov, Putin: "Era un cittadino statisticamente medio"

  • Getty Images

Boris Nemtsov è stato vice presidente con Boris Eltsin, il primo grande presidente russo dopo la caduta del muro di Berlino, ed è sempre stato riconosciuto come uno dei leader dell’opposizione a Vladimir Putin. La sua uccisione, con quattro colpi di pistola, a pochi passi dal Cremlino mentre passeggiava in compagnia di una giovane modella ha suscitato sdegno e rimostranze in tutto il mondo. Per primo Barack Obama ha parlato di un’uccisione brutale.

Putin ha rilasciato delle dichiarazioni ufficiali per smentire qualunque coinvolgimento del suo governo l’omicidio di un leader politico dello schieramento opposto. Il presidente russo ha parlato di crudele assassinio ed il suo portavoce, Dmitry Peskov ha aggiunto, “Era poco più di un cittadino statisticamente medio. Con tutto il rispetto per la sua memoria politicamente non rappresentava alcuna minaccia".

Guarda il video dei militanti dell'Isis che distruggono le opere d'arte

Statisticamente medio come Anna Politkovskaja, come Litvinenko avvelenato a Londra, o come l’avvocato Magnitskij morto in carcere dopo aver denunciato una serie di funzionari corrotti. Tutte morti altamente sospette, tutte con la stessa spiegazione da parte delle autorità russe.

Guarda il video della notizia dell'omicidio di Nemtsov

Di suono completamente diverso le dichiarazioni del presidente ucraino Poroshenko, “Nemtsov era un ponte tra Ucraina e Russia. Gli spari assassini lo hanno distrutto non per caso”. A conferma è arrivata anche la dichiarazione dell’ex presidente georgiano Saakashvili che ha rivelato che Nemtsov stava preparando un dossier sul coinvolgimento diretto della Russia nella guerra in atto in Ucraina.

Leggi le news sulla politica estera

I pochi dati emersi dalla polizia russa fanno intravedere un omicidio ben progettato e portato a termine da dei professioni. L’arma usata è diffusissima in Russia perché è quella utilizzata dall’Armata Rossa e dalla polizia stessa. E’ probabile che anche questo brutale omicidio finirà nel dimenticatoio, almeno in Russia, mentre all’estero andrà ad aggiungersi alla ormai lunga lista di oppositori statisticamente irrilevanti uccisi in situazioni apparentemente normali. Di sicuro Nemtsov aveva più volte dichiarato di sentirsi in pericolo di vita. Coincidenze.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017