Excite

Orlando: "A Palermo casse vuote"

Dopo le dimissioni del generale Ugo Marchetti dalle cariche di vicesindaco e assessore al Bilancio, il primo cittadino di Palermo, Leoluca Orlando, afferma: "L'amministrazione comunale non è una porta girevole da cui si entra e si esce in base alle proprie convenienze. Io ho assunto un impegno con gli elettori e la difficilissima situazione finanziaria del Comune non è un motivo per fuggire ma solo un motivo per aumentare il nostro impegno". Un dichiarazioni di intenti senza se e senza ma, come scrive il Giornale di Sicilia, nonostante il 'buco' di bilancio della casse dell'amministrazione comunale: "Sappiamo che il Comune è sull'orlo del default perché i tagli nazionali e regionali hanno sottratto una somma di circa 12 milioni di euro nel 2012 che potrebbero arrivare a oltre 40 a regime dal 2013. Ma sappiamo che il default è l'ultima soluzione possibile", continua il sindaco, perché significherebbe "l'aumento delle tasse al massimo possibile, il licenziamento o la messa in mobilità di migliaia di lavoratori, l'interruzione di servizi essenziali per la città". Una situzione di emergenza analoga a quella della Regione Siciliana, dove comunque non mancano i bonus per i dipendenti assunti (leggi la news). Nel video, le prime parole di Orlando subito dopo l'elezione.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016