Excite

Ucciso Osama Bin Laden: gli USA e il mondo in festa

"Questa sera sono in grado di annunciare agli americani e al mondo che gli Stati Uniti hanno condotto un'operazione che ha ucciso Osama Bin Laden, il leader di Al Qaida" così Barack Obama ha annunciato in diretta televisiva la fine del regno del Male culminato l'11 settembre 2001 nell'attacco congiunto alle Torri Gemelle e al Pentagono. Una notizia che gli americani aspettavano da 10 anni e alla quale hanno reagito riversandosi immediatamente nelle strade e scandendo il coro "USA, USA".

"Osama Bin Laden è morto", guarda il video dell'annuncio di Barack Obama

La biografia del terrorista

L'uccisione di Osama Bin Laden è avvenuta durante un raid condotto un seguito a un'operazione di intelligence durata diverse settimane che ha portato le forze militari USA fino ad Abbottabad, una piccola città nei pressi di Islamabad, la capitale del Pakistan. Secondo le prime indiscrezioni, uomini della Cia avrebbero sorpreso il numero uno dei talebani in un condominio di suo proprietà, dove si trovava insieme ad alcuni familiari. Al termine di uno scontro a fuoco - durante il quale lo stesso Obama conferma che nessun americano è rimasto ferito - Bin Laden sarebbe stato catturato e ucciso con un colpo alla testa. Per ora non sono stati resi noti altri dettagli, ma il presidente degli Stati Uniti ha affermato che l'intera operazione è stata condotta da Leon Panetta, numero uno della Cia, dietro suo mandato diretto.

"Molti mesi fa sono stato informato che avevamo indizi circa la possibile posizione di Bin Laden. Ho incontrato più volte i miei consulenti dei servizi segreti. Finalmente la settimana scorsa ho deciso che avevamo sufficienti informazioni per agire. Oggi per mio ordine gli Stati Uniti hanno lanciato un'operazione contro quel compound. Una piccola unità di agenti americani ha agito con grande coraggio, facendo attenzione a evitare vittime civili. Dopo uno scontro a fuoco, hanno ucciso Osama Bin Laden e hanno in custodia il suo corpo" ha raccontato in diretta tv alla nazione il presidente Barack Obama, specificando anche che i bambini e le donne presenti al momento del raid sono stati messi al riparo dai militari perché non corressero rischi e che il corpo di Bin Laden è nelle mani degli uomini che hanno condotto l'operazione.

La notizia ha scosso fortemente tutto il mondo ed è stata immediatamente rilanciata dalle principali agenzie di stampa e dai social network, ma l'emozione maggiore si è vissuta negli USA, che hanno visto centinaia di persone radunarsi davanti alla Casa Bianca e al sito di Ground Zero, dove il capitano dei vigili del fuoco Parice McLead ha voluto commentare così quanto comunicato dai media: "ci sono voluti dieci anni ma l'abbiamo preso. Ora possiamo finalmente essere felici. Spero che questo ci consentirà di mettere la parola fine, per tutti noi, compresi i musulmani". Parole alle quali fanno eco quelle dello stesso presidente degli Stati Uniti, Barack Obama: "come paese, non tollereremo mai minacce alla nostra sicurezza" pronunciate in diretta dalla East Room della Casa Bianca, dopo che aveva provveduto a informare i principali leader politici mondiali e degli Stati Uniti della morte del signore del Terrore.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016