Excite

Ottaviano Del Turco si dimette da Governatore

Ottaviano Del Turco, in seguito al suo arresto avvenuto lunedì 14 luglio, si è dimesso da presidente della Regione Abruzzo. La lettera è stata consegnata dal suo legale al presidente del Consiglio regionale abruzzese.

"È un segno di grande responsabilità nei confronti dell'istituzione e anche dell'Abruzzo" - ha commentato il presidente del Consiglio regionale, Marino Roselli. Quanto al contenuto della lettera - che gli è stata consegnata a Pescara dal legale di Del Turco, Giuliano Milia - Roselli ha riferito che Del Turco "non ha voluto coinvolgere il Consiglio regionale" nelle conseguenze di una vicenda di proporzioni così grandi.

Francesco Storace è il primo a dire la sua sulle dimissioni di Del Turco: "Ha fatto esattamente quello che ho chiesto ieri durante il dibattito a Sky Tg24 pomeriggio. Le sue dimissioni potranno convincere i magistrati a non tenerlo in carcere ma a processarlo e consentiranno ai cittadini abruzzesi di liberarsi dal malaffare".

Intanto oggi, al Tribunale di Pescara, è arrivato il figlio dell'ex presidente della Regione, Guido, con altri familiari. I familiari hanno chiesto al Gip Maria Michela Di Fine, di poter incontrare nelle prossime ore l'ex governatore in carcere a Sulmona, ricevendo il consenso per vederlo già dalle prossime ore.

Infine, prosegue il coro di smentite in merito a un presunto coinvolgimento di Fabrizio Cicchitto, Presidente dei deputati Pdl, nella "vicenda Del Turco". Gianfranco Rotondi, ministro per l'Attuazione del programma di governo e segretario della DcA, ha rassicurato: "A Cicchitto non c'è da esprimere solidarietà perchè non è accusato di niente e tutti sanno che è un gentiluomo. Mi chiedo, poi, che Paese è il nostro dove uno che va in giro a dare bustarelle all'improvviso va dai giudici, accusa chi vuole e diventa la Sibilla Cumana".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016