Excite

P3, Caldoro minacciato da un giudice di Salerno

Continuano le indiscrezioni sull'ennesimo caso che sta infiammando l'estate, già caldissima, degli italiani: la P3 con tutti gli annessi e connessi.

Oggi a tenere banco è il presunto dossier, scoperto dai carabinieri, secondo il quale la cricca formata da Arcangelo Martino, Pasquale Lombardi e Flavio Carboni era pronta a lanciare una bomba contro il candidato alla Presidenza della Regione Campania Stefano Caldoro.

Si tratterebbe di un dossier a sfondo sessuale che avrebbe convinto Caldoro a ritirarsi dalla competizione e che sarebbe stato orchestrato, o comunque magistralmente coperto, dal presidente della Corte d'Appello di Salerno Umberto Marconi.

In tutto ciò spuntano anche i favori di Caldoro al partito e la concessione di un assessorato ad Ernesto Sica, altro soggetto coinvolto nella questione e che si è dimesso come assessore all’Avvocatura della Regione Campania quando i tempi sono diventati neri.

Lo stesso Caldoro ieri ha parlato a Napoli dichiarando: 'certo che sono curioso di sapere chi c’è dietro, chi diede le carte su di me a Verdini, ma quando il rapporto è intermediato dalla politica, certe curiosità devi controllarle… Poi, si sa, a Napoli impera la cultura delle situazioni teatrali, tutti raccontano di essere ciò che non sono e molti sono perciò ricattabili'.

Da tutta questa situazione, sempre più ingarbugliata, la politica campana esce a pezzi, il Pdl distrutto e la magistratura rischia di diventare il banco di prova di una questione difficile da gestire e da comprendere.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016