Excite

Paola Taverna e Pina Picierno, lite a Servizio Pubblico: video dello scontro su Province e Senato

  • Servizio pubblico

Si scaldano subito gli animi a Servizio pubblico tra Paola Taverna e Pina Picierno: Movimento 5 Stelle e Partito Democratico ancora una volta a confronto e sempre su posizioni differenti. La senatrice grillina, nota per i suoi tanti interventi appassionati tra cui la storica invettiva antiberlusconiana durante la votazione sull'espulsione del Cavaliere dal Senato, difende le scelte del Movimento 5 Stelle e l'opposizione al governo Renzi, che con le sue riforme sta stravolgendo l'assetto istituzionale del Paese a colpi di leggi ordinarie.

Beppe Grillo alla prostituta di Pompei: "Signora sia curiosa, lavori in internet"

Al centro della discussione, inevitabilmente, il ddl Delrio, ovvero il disegno di legge che riforma le Province, approvato alla Camera con i voti contrari di Forza Italia, Movimento 5 Stelle, Lega, Sel e Fdi: "Non è un'abolizione, ma un riordino delle Province" ci tiene a precisare la Taverna, che risponde alle accuse di inutile ostruzionismo della Picierno mostrando la proposta di legge costituzionale del Movimento 5 Stelle per abolire le province presentata un anno fa. "E' una proposta del pacchetto di riforme Boschi, dica la verità non dica menzogne agli italiani" la interrompe Pina Picierno. "Se è in gado di leggere, qui ci sono i nomi dei deputati 5 Stelle..." ribatte la Taverna tra gli applausi.

Paola Taverna spiega che "le province resteranno lì, ma con un altro nome, ente Territoriale di Area Vasta", si aboliranno le elezioni ma non si ridurranno i costi della politica visto che i consiglieri aumenteranno in alcune aree del Paese per un totale di 26 mila nuovi consiglieri e 5000 nuovi assessori. "L'abolizione delle province è la più gossa menzogna di cui si sta riempendo la bocca Renzi in campagna elettorale" attacca la Taverna. Incalzata da Michele Santoro, Pina Picierno ammette che nei Comuni sotto i 5000 abitanti crescerà il numero di consiglieri, ma senza indennità, come "una sorta di volontariato che si presta al proprio comune".

A far discutere è anche la trasformazione di Palazzo Madama in Senato delle Autonomie. Dopo l'editoriale di Travaglio, lo scontro si fa ancora più acceso: "Capisco che Travaglio si iscriva al gruppo di chi tifa per non cambiare nulla. Per 20 anni la politica non ha concluso nulla, siamo stati in una palude. Il M5s è diventato il guardiano della conservazione" attacca la Piecierno, sostenendo che "in un anno il Movimento 5 Stelle non ha fatto niente". L'esempio, secondo la renziana del Pd, è la votazione avvenuta poche ore prima: "Abbiamo approvato la legge sullo scambio elettorale politico mafioso e il Movimento 5 Stelle ha votato contro". La replica della Taverna non si fa attendere: "Per forza, hanno dimezzato le pene, hanno diminuito le colpe per i responsabili, noi abbiamo fatto una battaglia impari in Senato per rafforzare il 416 ter. Non è vero che se il Pd fa delle cose buone non votiamo con loro".

Taverna vs Picierno: video dello scontro sulle province

Picierno vs Travaglio e Taverna sull'abolizione del Senato: il video

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017