Excite

Patteggiamento allargato, lodo Schifani bis?

Un emendamento che potrebbe "creare le condizioni" per introdurre, in un momento successivo, norme sulla falsa riga di quelle contenute nel cosiddetto "Lodo Schifani". Di questo, secondo quanto si apprende in ambienti del Pdl, si discuterà oggi in un incontro tra esponenti della maggioranza e del governo. L'introduzione di norme che prevedano l'immunità e la sospensione di ogni iniziativa giudiziaria per i vertici dello Stato ("patteggiamento allargato") al momento non è "tecnicamente" possibile, si spiega in ambienti parlamentari della maggioranza.

Quello che si intende fare, così, è "creare le pre-condizioni" per la successiva introduzione di misure di questo tipo "secondo le indicazioni date a suo tempo dalla Corte Costituzionale". Una norma "apripista", insomma, che potrebbe essere presentata già domani, sotto forma di emendamento al decreto sicurezza, da martedì prossimo all'esame dell'Aula del Senato. La tesi sostenuta da più parti è che il suddetto emendamento, inserito nel decreto sicurezza, serva principalmente a bloccare la sentenza del processo Mills dove Berlusconi è imputato di corruzione in atti giudiziari. "C'è una discussione in atto perchè la questione è nell'aria, ma nessuna decisione è stata presa" si conferma in ambienti di Alleanza Nazionale. La Consulta, il 13 gennaio 2004, dichiarò l'illegittimità del Lodo Schifani per violazione dell'articolo 3 (principio di uguaglianza) e 24 (diritto di difesa) della Costituzione.

Niccolò Ghedini, deputato del Pdl e avvocato di Silvio Berlusconi, in una intervista al "Riformista" spiega che non c'è all'orizzonte la prospettiva di proporre un lodo-Schifani bis: "Adesso manca la volontà politica per una cosa del genere. Però bisognerebbe ripensarci con grande calma insieme con l'opposizione". "Dal punto di vista tecnico, cioè da avvocato del premier, sono assolutamente contrario. Io ho assoluto interesse a chiudere i processi in dibattimento. Eppoi sta andando tutto molto bene, siamo in una posizione eccellente", dice Gehdini a proposito dei processi in cui è coinvolto il premier. "Ripeto: per me un altro lodo Maccanico sarebbe negativo. Dovrei fermarmi e ricominciare tutto tra cinque anni, mentre adesso, per esempio, ho parecchi testi da sentire ancora". Ghedini, tra l'altro, sottolinea che la Consulta bocciò sì il lodo Schifani "ma al tempo stesso sentenziò che l'impostazione di fondo era condivisibile".

Italo Bocchino, presidente vicario dei deputati del Pdl: a "Radio Radicale": "Non conosco l'ipotesi di questo lodo Schifani, non conosco il percorso tecnico con cui si vuole proporre una norma del genere e quindi non posso giudicarlo. Posso giudicare la ratio della norma, cioè trovo assolutamente giusto che, come accade in altri paesi, se le più alte cariche dello Stato hanno processi pendenti questi processi si sospendano e si sospendano anche i termini della prescrizione finchè svolgono il loro compito istituzionale". "Non può accadere che un giudice si metta a processare o un pm si metta ad indagare il Presidente della Repubblica, il presidente del consiglio o i presidenti delle Camere. In altri paesi funziona così, si sospendono i processi che riprendono il giorno che termina l'incarico istituzionale. È una norma di grande civiltà perchè un processo ad un capo di stato o grande carica istituzionale crea un problema anche rispetto all'immagine del paese all'estero", ha concluso.

Lanfranco Tenaglia, ministro ombra della Giustizia del Pd, commenta gli ultimi sviluppi del provvedimento legislativo sulla sicurezza messo in cantiere dal centrodestra."Una nuova versione del patteggiamento allargato non sarebbe accettabile visto che nel decreto, dopo essere stato annunciato, neanche era stato inserito". Così L'esponente del Pd assicura che ci sarà "opposizione dura su questo punto" e spiega: "Da una parte, si riallargano i termini per il patteggiamento e dall'altra si elimina il patteggiamento in appello". Questo, avverte Tenaglia, "mi sembra un modo di legiferare assolutamente schizofrenico che non tiene conto invece della necessità di accelerare i processi".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016