Excite

Pd e Pdl uniti per fermare il wrestling in tv

"Diseducativo e pericoloso" questo il coro unanime proveniente da maggioranza e opposizione contro il wrestling trasmesso in televisione. Spesso in contrasto tra loro, Popolo della Libertà e Partito Democratico sono d'accordo nel vietare la messa in onda di questo sport tanto amato soprattutto dai più piccoli e hanno dato il via ad un'iniziativa legislativa. In Italia sono un milione e mezzo i bambini affascinati dal wrestling.

Sono 38 i deputati che hanno sottoscritto la proposta di legge che vieta la messa in onda di questa pratica sportiva ritenuta "violenta e diseducativa, un pessimo esempio che i bambini tendono ad emulare trasformando le aule delle scuole in un ring per sperimentare prese e 'choke slam' sui compagni".

Sei d'accordo con la proposta di legge che vieta la trasmissione del wrestling in tv? Vota il sondaggio

Secondo il legislatore italiano e le associazioni dei genitori a nulla valgono le raccomandazioni degli organizzatori dei match di wrestling che, in occasione di ogni manifestazione, ripetono di non imitare le imprese dei lottatori. I firmatari della proposta di legge hanno spiegato, inoltre, che non si tratta solo di un problema di emulazione, ma anche di "consuetudine alla violenza che questi spettacoli generano negli spettatori meno maturi".

L'iniziativa legislativa, tuttavia, non mira a tutelare solo i più piccoli. All'interno della proposta, infatti, è presente una norma che coinvolge gli adulti e il cui obiettivo è vietare e punire le scommesse di ogni tipo legate agli sport violenti.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016