Excite

Pdl, Alfano: "Berlusconi pronto a non ricandidarsi"

  • Infophoto

Dopo giorni di dibattito interno al fulmicotone, annunci e smentite di scissioni, progetti di azzeramento del partito, dal centrodestra arriva il colpo che potrebbe segnare i confini delle alleanze in vista delle elezioni del 2013. La notizia è che Silvio Berlusconi avrebbe finalmente deciso in merito all'eventuale candidatura alla premiership e la scelta è annunciata dal segretario del Pdl Angelino Alfano.

L'appello di Alfano a Casini: guarda il video

La svolta arriva durante un incontro pubblico con il leader dell'Udc Pierferdinando Casini, che se fino ad un mese fa sembrava tentato dall'ipotesi di grande alleanza col Pd, è rapidamente tornato sui suoi passi da quando si è consolidato l'asse Bersani-Vendola. Così le campane del centrodestra hanno ricominciato a suonare, finchè oggi Alfano ha messo in campo chiaramente l'idea di rilanciare un'alleanza con i centristi per fermare l'avanzata dei partiti di centrosinistra e del fenomeno Grillo.

Il Pdl verso l'azzeramento: l'ipotesi del movimento "centrodestra italiano"

"Per unire il centrodestra Silvio Berlusconi è pronto a non ricandidarsi. Per non consegnare l’Italia alla sinistra occorre un gesto di visione e generosità degli altri protagonisti del centrodestra". Con queste parole Alfano ha sciolto la riserva di Berlusconi, che da mesi girava intorno all'ipotesi di una nuova candidatura. E l'annuncio è arrivato proprio in occasione della presentazione del nuovo libro di Ferdinando Adornato, che ha visto tra gli ospiti anche Casini ed Enrico Letta.

La dichiarazione d'intenti è stata subito seguita da un messaggio rivolto al leader Udc, per invitarlo a prendere in mano le redini del centrodestra: "Se Berlusconi non si ricandida per favorire l’unità del centrodestra hai il diritto, la possibilità e il dovere di giocare questa partita per riunire l’area dei moderati - ha dichiarato Alfano all'indirizzo di Casini - Caro Pier, sei chiamato a questa sfida (...) Se come Pdl siamo disposti e pronti allo sforzo più generoso e importante, chiediamo agli altri di fare la stessa cosa. Noi ci stiamo e, caro Casini, spero che le nostre strade possano tornare a incrociarsi". Un'apertura che non poteva essere più esplicita.

Ma l'idea di ricomporre la vecchia alleanza non sembra affascinare Casini. In primis perchè il leader non si fida delle promesse da marinaio di Berlusconi: "Alle sfide nella mia vita politica non mi sono mai sottratto, agli inganni ho cercato di sottrarmi – ha risposto Casini – Spero che quello che ha detto Alfano abbia un valore, ma tutti quanti siamo abituati alle giravolte di Berlusconi quindi serve cautela e parsimonia nei giudizi". Non bastano generici appelli, dunque. Quello che chiede Casini è di affrontare una riflessione autocritica sulle esperienze di governo fallimentari degli negli ultimi vent'anni, affinchè si possa parlare di una ricomposizione dell'area dei moderati non soltanto per aggregare voti, ma per ripensare un programma che mantenga al centro i contenuti dell'agenda Monti.

Insomma, Casini non si fida del proposito di Berlusconi di farsi da parte. E perfino dal partito arrivano reazioni contrastanti: Gianni Alemanno, che solo qualche giorno fa aveva bocciato l'ipotesi di una lista Pdl per le comunali di Roma, ha applaudito all'annuncio del ritiro di Berlusconi dalle scene. "E' una buona notizia che non si ricandidi, fa chiarezza - ha precisato il sindaco alla Zanzara su Radio 24 - Da uomo solo al comando ora lascia lo scettro e si apre il grande gioco nel centro destra. Dobbiamo trovare anche noi finalmente un Renzi del centrodestra, magari con un po' più di contenuti".

Decisamente meno entusiasta Daniela Santanchè, che frena la svolta annunciata dal segretario: "Non mi risulta che Alfano possa decidere se il presidente Berlusconi si candiderà o no. Berlusconi ha sempre detto pubblicamente che il suo obiettivo è allargare il centrodestra, lui farà quello che servirà per non consegnare il Paese a Vendola e Bersani". A questo punto la conferma è attesa dal diretto interessato, anche se non sarebbe la prima volta che Berlusconi paventa un ritiro per poi irrompere nuovamente sulla scena.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017