Excite

Pdl nuovo nome, torna Forza Italia

  • Infophoto

Il Pdl torna al passato e cambia nome: si chiamerà Forza Italia, come prima. Lo ha rivelato in anteprima, Silvio Berlusconi, in un'intervista rilasciata al quotidiano tedesco, Bild. Questo è il futuro del centrodestra secondo l'ex Premier che tra una chiacchera e l'altra accenna anche ad una sua ridisce in politica, senza confermare niente: "Non abbandonerò mai il mio partito", si limita a dire Berlusconi al giornalista.

Il Cavaliere, interrogato su cosa sia il "Bunga Bunga" si difende sulle sue vicende giudiziare e sul caso Ruby considerato solo una mera " campagna di diffamazione da parte della magistratura, che in parte è di sinistra".

Il leader di Forza Italia poi parlando dell'Europa ha rilevato che nell'ultimo summit a Bruxelles non c'è stato "nessun trionfo contro la Germania. Non l'abbiamo mai vista così né io né il Presidente Monti. Il trionfo sarà di tutti se riusciremo a uscire dalla crisi e se l'Europa sarà finalmente più forte, più unita, più solidale". Berlusconi rivela un prossimo incontro con Putin da cui è considerato un fratello maggiore per discutere sulla questione siriana: "La situazione lì è molto complicata, ma non senza speranza".

Non si fa cenno nell'intervista alle dimissioni di Nicole Minetti. Sia il segretario del partito, Angelino Alfano, che Daniela Santanchè sono tornati sull'argomento durante il weekend. La Santanchè sostiene: "Sono certa che si dimetterà, ha dimostrato di non essere adatta a fare politica" mentre Alfano ha lanciato l'ultimatum alla consigliera regionale: deve dimettersi entro oggi.

Tutti contro la Minetti tranne Twitter. Ispiegabilmente il social network si schiera con un misto di sarcasmo e indignazione proprio a favore dell'ex igenista dentale: la colpa secondo gli utenti del sito non sarebbe della Minetti ma di chi le ha affidato il ruolo di consigliere del Piemonte. "Modo e tempi della richiesta alla #Minetti di andarsene sono ancor + detestabili della sciagurata decisione di farla entrare in Consiglio", sostiene un utente. E ancora: "La #Minetti non doveva arrivare in regione è chiaro Ma fino a ieri TUTTO il pdl la difendeva e oggi la scarica Pazzesco viene da difenderla". E c'è chi non si è dimenticato di quella famosissima telefonata del Premier a Gad Lerner in diretta televisiva per difendere la Minetti, e commenta: "Nicole #Minetti "è una persona seria, intelligente, preparata e di madrelingua inglese". Deve dimettersi".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016