Excite

Pensioni, rimborsi solo parziali per il 2015: Salvini promette "barricate della Lega in Parlamento"

  • Twitter @legionarionero

Continuano a rincorrersi le ipotesi di soluzione per il rebus dei rimborsi delle pensioni sottoposte al congelamento delle indicizzazioni dalla legge Fornero negli anni 2012/2013 e poi “sbloccate” dalla sentenza della Consulta, che ha giudicato illegittimo il provvedimento all’epoca emanato dal governo Monti.

pensioni, il governo Renzi valuta l’impatto dell’indicizzazione sui conti pubblici

Mentre il premier Matteo Renzi, intervenuto stamattina al programma “Radio Anch’io”, parla di restituzione parziale dei soldi dovuti dallo Stato ai titolari di rendite mensili superiori ai 1500 euro lordi, sindacati e opposizioni si preparano a dare battaglia dentro e fuori dal Parlamento per ottenere il rispetto della sentenza della Corte.

Particolarmente agguerrita sul tema delle pensioni, non da oggi, la Lega Nord di Matteo Salvini protagonista già a suo tempo di una forte protesta contro la riforma previdenziale Monti-Fornero incentrata sul blocco delle rivalutazioni annuali degli assegni al di sopra di una soglia corrispondente a 3 volte i minimi Inps.

(Salvini sulla sentenza della Consulta: “Governo restituisca soldi ai pensionati”)

“Siamo pronti a fare le barricate e a bloccare i lavori delle Camere” ha promesso oggi il segretario nazionale del Carroccio commentando su Facebook le dichiarazioni del presidente del Consiglio Renzi in merito alla possibile restituzione, solo parziale e dilazionata negli anni, delle somme trattenute dallo Stato ai pensionati per il 2012 e il 2013 in base ai contestati meccanismi “punitivi” introdotti dalla legge Fornero.

Ad avviso di Salvini, i rimborsi delle quote relative alle indicizzazioni delle rendite pensionistiche vanno garantiti all’intera platea degli aventi diritto ai sensi della pronuncia della Consulta, con tanto di “lettera di scuse” da parte del governo, mentre la normativa bocciata dai giudici costituzionali andrebbe “cancellata subito.

Simile l’opinione delle organizzazioni sindacali, unite nella richiesta del rispetto “alla lettera” della decisione della Corte in tema di rivalutazione delle pensioni con rimborsi immediati da garantire a tutti in tempi certi e senza forme più o meno mascherate di “aggiramento” della sentenza N.70 del 30 aprile 2015.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017