Excite

Piazza Pulita, Bossi: "Nemici interni mi hanno fatto fuori dalla Lega Nord"

  • Youtube

L'escalation razzista in Italia raccontata a Piazza Pulita nella nuova puntata del programma de La7 condotto da Corrado Formigli. Diversi i servizi che hanno mostrato un paese il cui problema principale sembra diventato quello dei Rom.

UMBERTO BOSSI - Bossi ha spiegato la differenza tra Renzi e Berlusconi. Per l'ex Ministro delle Riforme per il Federalismo, il premier è uno che non mantiene la parola, a differenza dell'ex Cavaliere "tipo quando abbiamo fatto il federalismo fiscale".

Le due Rom: "Pagate da Mediaset per mentire"

Nessun dubbio quando gli viene chiesto dell'uomo che dovrà guidare il centrodestra. "Berlusconi ancora. Salvini è troppo giovane. Ci vuole un uomo che abbia o il coraggio o le idee. Non è che essere della Lega ti dà la capacità di saper far tutto".

Umberto Bossi si dimise dalla carica di segretario federale del partito in seguito alle inchieste delle Procure di Milano, Napoli e Reggio Calabria, secondo le quali, parte dei fondi pubblici destinati alla Lega Nord furono utilizzati dalla famiglia del Senatùr. Era il 5 aprile 2012. Da allora Bossi conserva una carica onoraria, quella di Presidente federale della Lega Nord a vita.

Quel che dice a proposito di quei giorni rischia di mettere a soqquadro il Carroccio: "Dieci anni fa non mi aspettavo che Salvini divenisse segretario del partito. Non era certo previsto che me ne andassi, ma dopo l'intervento della Magistratura fu inevitabile. Mi hanno voluto far fuori dalla Lega Nord: il nemico non entra nel castello se qualcuno non gli dà le chiavi. Chi è stato? Ho dei sospetti, ma me li tengo per me...".

NEMICO ROM - Le telecamere di Piazza Pulita hanno intervista Joe Formaggio, il Sindaco di Albettone (Vicenza) che aveva fatto installare i cartelli di 'divieto ai nomadi', prima del richiamo del Prefetto vicentino. Ora i cartelli sono sotto sequestro e Formaggio è indagato per istigazione al razzismo. "Dobbiamo far capire che i nomadi non so bene accetti. Io non li voglio e neanche i miei concittadini".

Piazza Pulita ha seguito Salvini a Scandicci, dove qualche giorno fa il segretario della Lega Nord è stato protagonista di una uscita che ha fatto molto discutere: "Andremo al governo ed entro sei mesi manderò le ruspe per radere al suolo i campi Rom".

Ospite del programma anche Rosy Bindi. L'ex Presidente del partito Democratico vede all'orizzonte tempi cupi per il suo partito: "Renzi vuole raccogliere voti dal centrodestra, ma sta perdendo quelli del centrosinistra".

ITALICUM - Il premier ha inviato una lettera ai parlamentari Pd, chiedendo il Sì alla legge elettorale, scongiurando così la questione di fiducia. Bindi è indecisa sul da farsi: "Io mi auguro che il Governo non chieda la fiducia. Fino all'ultimo imploriamo l'esecutivo per non creare un precedente così pericoloso nella vita parlamentare. Se l'appello non dovesse essere ascoltato, io forse non risponderò all'appello perché lo ritengo un atto improprio". Ma poi aggiunge: "Escludo di votare No perché non voglio che questo governo vada a casa".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017