Excite

Pierluigi Bersani sulla crisi, ecco le cinque priorità

  • LaPresse

Il Pd è pronto a fronteggiare la grave crisi economica che sta mettendo in ginocchio il nostro Paese. E a presentare le cinque proposte anti-crisi del partito è il segretario Pierluigi Bersani. Attraverso una lettera inviata a Il Sole 24Ore, Bersani ha ribadito che la disponibilità al confronto c'è, ma ci deve essere una svolta politica, ovvero un cambiamento di Governo.

Il segretario del Pd ha quindi elencato le cinque priorità per il Paese: riforma del fisco e della Pubblica amministrazione, liberalizzazioni, nuove politiche industriali e correzione della manovra.

Nella lettera Bersani ha scritto: 'Se c'è un gesto di consapevolezza di chi governa, se c'è un passo indietro, noi siamo pronti a prenderci la responsabilità di uno sforzo comune'. E ancora: 'Chi pensa che si possa andare avanti così fino al 2013, si carica di una drammatica responsabilità. Piuttosto di questa illusione, sarebbe meglio il voto anticipato come impegno a una ripartenza su basi nuove, programmi nuovi e nuove energie'.

Il segretario del Pd ha poi elencato nel dettaglio le cinque proposte. La prima è la riforma della Pubblica amministrazione, 'con obiettivi di semplificazione, di risparmio, di efficienza su un arco di temi che va dalle istituzioni alle strutture amministrative, alle autorizzazioni, alle società pubbliche fino alla giustizia civile, passando per i costi della politica'. La seconda è la riforma fiscale, 'con obiettivi stringenti di recupero dell'evasione e di spostamento del carico dalla produzione alla rendita'. La terza è rappresentata dalle liberalizzazioni, 'con una dozzina di misure capaci di tagliare incrostazioni e favorire lo sviluppo delle attività economiche'. La quarta riguarda politiche industriali 'orientate alle reti, alla tecnologia e alla ricerca, all'efficienza energetica, alla dimensione d'impresa, indirizzandole in particolare alle risorse potenziali del Sud'. La quinta, infine, è la riforma della manovra economica, 'fermo il vincolo di pareggio, riducendo iniquità e spinta recessiva, riselezionando sia i tagli di spesa sia il carico fiscale con misure immediate di anticipazione della riforma del fisco, con opportune dismissioni e con ragionevoli interventi sul patto di stabilita' e sui pagamenti'.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016