Excite

Primarie a Napoli, serpeggiano i dubbi sulla vittoria di Cozzolino

Ne avevamo parlato ieri, l'esito degli scrutini delle primarie che si sono svolte domenica a Napoli in vista delle prossime elezioni comunali e che hanno visto la vittoria di Andrea Cozzolino aveva fatto scattare le polemiche. L'ex magistrato Libero Mancuso, candidato Sel, ha denunciato brogli e di irregolarità hanno parlato anche i consiglieri regionali Corrado Gabriele e Angela Cortese, vicini a Nicola Oddati. Il favorito Umberto Ranieri, che ha collezionato il 34,6 per cento delle preferenze contro il 37,3 per cento di Cozzolino, ha annunciato il ricorso. Ed anche l'ex segretario del Pd Walter Veltroni ha espresso qualche perplessità: 'Pure i cinesi erano in coda. Se c'è una sola ombra, meglio intervenire subito'.

Veltroni ha detto: 'In un video, ho visto che a Napoli c'erano molti cinesi che votavano. O erano dei cinesi democratici, o c'era qualcosa che non vava. Se c'è anche una sola ombra, bisogna intervenire'.

Il neo candidato sindaco di Napoli Cozzolino, 46 anni, replica così: 'Non essendo riusciti a battermi con il voto, provano ad attaccarmi con il fafango'. Aggiungendo: 'La vera battaglia è conquistare Palazzo San Giacomo, ce la possiamo fare'.

Ma il sospetto che dietro alla vittoria di Cozzolino, bassoliniano doc, ci sia proprio l'ex sindaco e poi governatore Antonio Bassolino è forte. E non sosorprende che ad esprimere dubbi ci sia quindi anche Veltroni che nel 2008, all'epoca dello scandalo rifiuti, diede un colpo alla leadership di BaBassolino. Ma Cozzolino ha sottolineato: 'Basta con gli scontri di una stagione passata'. Specificando di essersi presentato alle primarie contro illo parere dello stesso Bassolino.

Però i dubbi ci sono e sembrano anche piuttosto concreti, soprattutto, per quanto riguarda alcuni quartieri della città come Miano, BaBarra, Scampia, Marianella.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016