Excite

Processo breve, Silvio Berlusconi prepara messaggio agli italiani

Silvio Berlusconi ha annunciato che sfrutterà la televisione "per spiegare agli italiani qual è la situazione in cui siamo", ovvero la situazione della giustizia italiana, da sempre nodo spinoso per il Cavaliere.

Lo scopo del premier è ottenere consenso basandosi sulla popolarità e sulla possibilità di entrare nelle case degli italiani dalla porta principale, cercando in questo modo di non dover arrivare alle elezioni anticipate.

Berlusconi vorrebbe parlare dei motivi per i quali l'Italia ha bisogno di una riforma dei processi e ha soprattutto bisogno dei processi brevi per evitare le eccessive lungaggini che sono alla base di tanti blocchi giudiziari.

Motivi che l'Anm ritiene infondati sostenendo anzi che con il ddl sul processo breve andrà in prescrizione il 50% dei procedimenti ancora pendenti a Roma, a Bologna e a Torino mentre ammonterà al 30% la percentuale dei procedimenti che prescritti a Firenze, Napoli e Palermo.

Angelino Alfanoè entrato quindi a gamba tesa prendendosela con le toghe e difendendo Berlusconi; durante un convegno di Milano ha ricordato come "nessuno possa smentire che il presidente Berlusconi ha avuto una vita, dal 1936 al 1994, cioè quando è entrato in politica, piena di grandi successi. Nessuno è riuscito a rispondere a una domanda che è questa: come mai tutte le inchieste sono cominciate dal 1994?".

In tutto questo marasma si segnala la reazione del portavoce del Governo Paolo Bonaiuti secondo cui in realtà non ci sarà nessun proclama ufficiale.

Ma la minaccia di un Porta a Porta ad hoc è dietro l'angolo...

foto ©Repubblica

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016