Excite

Processo Ruby, Berlusconi in aula: la diretta

  • Corriere.tv

E' iniziato alle 9.30 di oggi nel tribunale di Milano l'udienza del processo Ruby, in aula Silvio Berlusconi imputato per concussione e prostituzione minorile. L'ex Premier, arrivato in perfetto orario, è stato accolta da una folla di giornalisti tutti completamenti ignorati da Berlusconi che non ha voluto rilasciare dichiarazioni.

Il leader del Pdl nell'udienza di oggi, dedicata all'ascolto di alcuni testimoni citati dalla difesa, in cui sta rilasciando ai magistrati dichiarazioni spontanee ha riferito di non aver mai assistito a scene di natura sessuale durante le feste organizzate ad Arcore.

"Posso escludere, con assoluta tranquillità, che si siano mai svolte scene di natura sessuale a casa mia", ha detto Berlusconi che ha smentito di "aver esercitato pressioni sui funzionari della questura di Milano". Il Cavaliere nega di aver fatto sesso con Ruby e ha confermato la versione secondo la quale la giovane marocchina gli era stata presentata come la nipote dell'ex dittatore scomparso Mubarak.

Ore 10.44 Berlusconi se la prende con i magistrati: "Leggo che mi avete già condannato. Spero però che non sia così perché sarebbe una barbarie e significherebbe che l'italia non è una democrazia".

Ore 10.50 L'ex Premier sta ricostruendo la questione Ruby minorenne. Berlusconi nega di aver mai saputo che la ragazza non avesse diciotto anni prima dell'arrivo in questura: "Mi chiamò Nicole Minetti e mi raccontò che Ruby era stata identificata, che non era egiziana ma era marocchina e che era minorenne. La notizia mi lasciò di stucco e mi resi conto di una sua seconda e falsa identità. Da quel momento ritenni di non dovermi più interessare di lei".

Ore 11 Continuano le dichiarazioni spontanee del Presidente: "In Italia, che è il Paese che amo deve esserci la certezza sull'imparzialità dei giudici".

Segui la diretta in aggiornamento

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017