Excite

Processo Ruby, i giudici hanno deciso: 'Resta a Milano'

  • Foto:
  • ©LaPresse

Il processo Ruby che vede coinvolto il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, accusato di concussione, si svolgerà a Milano. A deciderlo i giudici della IV Sezione Penale di Milano che hanno bocciato tutte le 16 eccezioni dei difensori del premier, tra cui quella che voleva trasferirlo al Tribunale dei Ministri.

Tutte le notizie sul caso Ruby

Il collegio ha sottolineato la propria competenza funzionale nel giudizio e ha rigettato la tesi difensiva che avrebbe voluto sovrapporre la qualità e la funzione. I giudici della IV Sezione Penale di Milano hanno respinto le eccezioni presentate e hanno sottolineato che non è stato violato o compresso il diritto di difesa del presidente del Consiglio.

E' stato poi fatto riferimento all'articolo 3 della Costituzione parlando dell'uguaglianza di tutti i cittadini di fronte alla legge ed è stato spiegato che non si può giungere alla 'errata conclusione' che i reati commessi da un membro del governo, ma con abuso della sua qualifica, sono commessi nell'esercizio delle funzioni di governo.

I giudici hanno respinto la tesi della difesa, secondo cui il premier avesse chiamato in Questura convinto che Karima el Mahroug, detta Ruby, fosse la nipote di Mubarak e hanno respinto l'eccezione di incompetenza territoriale a favore del Tribunale di Monza. A decidere la competenza, infatti, sarebbe il reato più grave che, in questo caso, è quello di concussione. Il premier è accusato di concussione per aver fatto pressioni sui dirigenti della Questura al fine di indurli a rilasciare Ruby e affidarla al consigliere regionale Nicole Minetti e questo reato, secondo la tesi del Tribunale, sarebbe stato commesso a Milano.

L'avvocato del presidente del Consiglio Niccolò Ghedini ha definito l'ordinanza dei giudici della IV Sezione Penale di Milano 'fuori da ogni logica', aggiungendo però di non essere sorpreso. Ghedini ha detto: 'Saremmo stati sconvolti se fosse stata diversa'. Secondo il legale del premier questo processo andrebbe fatto direttamente in Cassazione viste le 'gravi violazioni di legge'.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016