Excite

Processo Ruby, sì al leggittimo impedimento di Berlusconi. Boccassini furiosa

  • Repubblica.it

Ancora un legittimo impedimento per Silvio Berlusconi. L'udienza del processo Ruby prevista oggi a Milano, in cui il pm Ilda Boccassini avrebbe dovuto concludere la requisitoria dell'accusa con la richiesta di condanna, slitta al 25 marzo: i giudici hanno accolto l'istanza dei legali dell'ex premier concedendo il legittimo impedimento e aggiornando il processo.

Processo Ruby, il pm: "Ad Arcore un collaudato sistema prostitutivo"

Dopo la prima parte della requisitoria due settimane fa, ad opera del pm Sangermano, Silvio Berlusconi ha presentato istanza di legittimo impedimento prima per motivi di salute, poi per ragioni istituzionali. Terminato il ricovero al San Raffaele per un'uveite, oggi l'impedimento riguarda la riunione del Pdl a Roma in cui si sceglieranno i capigruppo di Camera e Senato.

Processo Ruby bis, Silvia Trevaini: "Bonifici da Berlusconi per 800mila euro"

L'ennesima richiesta di rinvio del processo da parte della difesa di Berlusconi, che nel processo Ruby Berlusconi è imputato per prostituzione minorile e concussione, ha scatenato la reazione della Boccassini. Il pm aveva chiesto alla corte di respingere l'istanza dell'imputato: "In un altro Paese sarebbe oltraggio, vilipendio e disprezzo per la corte e lo è anche qui" ha lamentato di fronte ad un'aula deserta.

Un tentativo di diluire i tempi del processo, quello di Berlusconi e dei suoi legali, che la Boccassini considera oltraggioso nei confronti della magistratura: "Questo processo deve andare avanti non siamo in presenza di un impedimento legittimo nè per l'imputato Berlusconi nè per i suoi difensori. Sono 34 anni che esercito la funzione di pm e non ho mai visto un atteggiamento come questo, salvo in questo processo. Bisogna consentire al pm, che in quest'aula rappresenta lo stato, di concludere la requisitoria".

Gli avvocati del Cavaliere, Longo e Ghedini, hanno presentato istanza di legittimo impedimento anche per se stessi: i due legali non si sono presentati in aula in quanto impegnati a Roma nella riunione del partito, essendo stati eletti parlamentari della Repubblica. Istanza che però, nel loro caso, non è stata accolta. I banchi della difesa sono rimasti vuoti, perchè i loro sostituti erano assenti in quanto "altrimenti impegnati".

Processo Ruby, Ilda Boccassini: "Solo a Berlusconi è consentito oltraggiare la corte"

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017