Excite

Pugni sul tavolo, inno elettorale del Movimento 5 Stelle. La rete si scatena: "Come Lo Smacchiamo del Pd"

  • Youtube

Non sarà certamente un video a spostare voti, ma a giudicare dal numero e dal tenore dei commenti apparsi sui social network dopo il lancio del nuovo inno del M5S ogni strumento non convenzionale di propaganda elettorale finisce per “aprire le gabbie” del popolo della rete.

Beppe Grillo attacca Repubblica per i "dossier" contro il M5S

Si chiama Pugni sul tavolo, il pezzo realizzato dall’informatico Felice Marra per il movimento fondato da Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio, in vista dello “sbarco in Europa” di una prevedibilmente folta pattuglia di parlamentari pentastellati.

Le intenzioni sembrano chiare, come confermano anche gli esperti di comunicazione politica: trasmettere con parole e gesti, in un lavoro collettivo dal visibile impianto amatoriale, la rabbia che attivisti e simpatizzanti grillini intendono portare all’interno assemblea legislativa comunitaria dopo il D-day di Maggio 2014.

Sul web però non tutti sono stati teneri con gli ideatori della canzone e del relativo videoclip, paragonati impietosamente al poco fortunato inno elettorale di bersaniana memoria Lo smacchiamo, messaggio cantato e ballato da alcuni coraggiosi sostenitori del Pd sulle note del capolavoro dei Queen “We will rock you” alla vigilia delle Politiche del 2013, con intenti trionfalistici puntualmente frantumatisi davanti allo scoglio delle urne.

Il dubbio che simili trovate possano portare sfortuna a promotori e beneficiari si è così fatto strada anche in questa occasione, alla luce del pesante trauma rimediato soltanto un anno fa da Pierluigi Bersani e compagni per mano del giaguaro miracolosamente sopravvissuto alla tentata operazione di smacchiamento elettorale.

Facebook e Twitter per adesso stanno facendo da termometro della situazione, raccogliendo una serie interminabile di pareri di segno contraddittorio: si va da chi bolla lo spot Pugni sul tavolo come una ridicola riedizione di precedenti esperienze (compresa la punta estrema del “Meno male che Silvio c’è”), a chi usa l’arma dell’ironia per sottolineare alcuni passaggi particolarmente infelici, mentre altrettanti sono gli utenti che manifestano aperto apprezzamento per una “iniziativa dal basso” destinata a rimanere oggetto di dibattito per un bel po’ di tempo, almeno fino alla data del voto.

Pugni sul tavolo, inno dei 5 Stelle per le elezioni europee: guarda il video

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017