Excite

Quirinale 2015, risultati prima votazione: schede bianche, solo cinque voti a Mattarella...e uno a Magalli

Si conclude con un nulla di fatto, come previsto, la prima votazione per eleggere il Presidente della Repubblica che succederà a Giorgio Napolitano, e per il quale i partiti stanno già mettendo alla prova alleanze e distanze, dopo che il Pd ha annunciato la candidatura ufficiale di Sergio Mattarella, su cui è arrivato però il veto di Silvio Berlusconi e Forza Italia, mentre il Movimento 5 stelle porta avanti per ora il nome uscito dal suo blog, Ferdinando Imposimato.

Quirinale 2015, prima votazione in Parlamento: Pd unito per Mattarella, Imposimato candidato M5S

Proprio il magistrato, che ha vinto le Quirinarie sul blog di Beppe Grillo davanti a Romani Prodi, è stato il nome più votato in questo primo turno, con 120 voti. Il Parlamento, che ha iniziato ad esprimersi in seduta comune verso le 15, con 985 votanti su 1.009 aventi diritto, si è infatti mobilitato, come previsto, per una battuta a vuoto, con 538 schede bianche e 33 nulle, ed altri risultati tra cui emergono: 49 voti per Vittorio Feltri, 37 per Luciana Castellina, 25 per Emma Bonino e 23 per Stefano Rodotà. Solo 5 i voti per Mattarella, nome portato avanti dal Partito democratico, che è stato quindi "preservato", come si dice in gergo in questi casi, nell'ottica della fase in cui si inizierà sul serio, ossia da quando basterà la maggioranza semplice per eleggere il nuovo Capo dello Stato.

Tra i tanti voti senza pretese buttati nella mischia per suscitare ilarità, come sempre accade in questa circostanza, ha fatto scalpore oggi quello del conduttore tv, e recente star del mondo web, Giancarlo Magalli, che ha contato addirittura un voto (come si vede nel video) e per il quale si è tenuto persino una sorta di flash mob davanti al Quirinale nelle ore della votazione.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017