Excite

Quirinarie M5S, i risultati: tra i 10 candidati Grillo, Prodi, Bonino, Rodotà e Gabanelli

  • Getty Images

Sono stati resi noti i nomi dei 10 candidati alla presidenza della Repubblicascelti dal Movimento 5 Stelle attraverso le "Quirinarie" online: dopo che la votazione di giovedì è stata annullata per quello che è stato definito un "attacco hacker", il blog ha annunciato i papabili al Colle scelti dagli iscritti al Movimento. Da Bonino a Prodi, dallo stesso leader Grillo a Rodotà, spuntano politici, costituzionalisti, magistrati ed esponenti della società civile.

Quirinale, i 10 candidati scelti dal Movimento 5 Stelle: le foto

Nella rosa dei candidati al Colle scelti il Movimento 5 Stelle ci sono, rigorosamente in ordine alfabetico: la leader radicale Emma Bonino, il procuratore aggiunto di Torino Gian Carlo Caselli, il premio Nobel per la letteratura Dario Fo, la giornalista Milena Gabanelli, lo stesso Beppe Grillo, il presidente emerito aggiunto della Corte di Cassazione Ferdinando Imposimato, l'ex premier Romano Prodi, il giurista Stefano Rodotà, il fondatore di Emergency Gino Strada e il presidente emerito della Corte Costituzionale Gustavo Zagrebelsky.

Quirinarie M5S annullate, il blog attaccato da hacker

Il blog di Grillo ha precisato che avevano diritto al voto 48.282 persone iscritte al Movimento al 31 dicembre 2012 con documenti digitalizzati. Tra dieci i nomi emersi dalla prima tornata di Quirinarie, gli stessi iscritti potranno votare il candidato per il Quirinale che sarà proposto in aula e votato all'unanimità dai gruppi parlamentari 5 Stelle.

Dal suo blog Beppe Grillo spiega che anche stavolta non è andato tutto liscio: "Sono stati effettuati numerosi attacchi al sito, così come nel giorno precedente, ma non è stato possibile alterare la validità dei voti. Quasi 50.000 persone hanno potuto esprimere democraticamente, senza chiedere un euro a nessuno, la loro preferenza per il Capo dello Stato". Intanto però il leader avverte: le larghe intese promosse da Napolitano sarebbero già state raggiunte dai due princpali schieramenti sul nome del candidato comune da schierare per il Colle. "Nel frattempo - scrive Grillo - la coppia Bed & Breakfast Berlusconi e Bersani decideva in segreto il presidente dell'inciucio per salvaguardare entrambi, un atto antidemocratico e ributtante".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017