Excite

Referendum 2011: quesiti e date

  • Foto:
  • ©LaPresse
Dopo il sì al referendum sul nucleare in programma il 12 e 13 giugno deciso dall'ufficio centrale elettorale presso la Corte di Cassazione (leggi la notizia) gli elettori sono chiamati ad esprimersi su quattro quesiti. Il referendum sarà valido solo al raggiungimento del 50 per cento più uno degli aventi diritto di voto. Ma vediamo meglio come, quando e per cosa si vota.

Domenica 12, dalle ore 8.00 alle ore 22.00, e lunedì 13 giugno, dalle ore 7.00 alle ore 15.00, gli italiani si presenteranno alle urne per dire 'sì' o 'no' a quattro temi: la privatizzazione dell'acqua, i profitti sull'acqua, il legittimo impedimento e il nucleare.

Gli elettori dovranno presentarsi nella loro sezione elettorale portando con sé un documento d'identità valido e la tessera elettorale. Per votare dovranno porre una X sulla risposta scelta in ciascuna delle quattro schede, una per ogni quesito. E' opportuno ricordare che si tratta di referendum abrogativi, quindi, si dovrà votare 'sì' se si vogliono cancellare le norme al centro dei quesiti, 'no' per confermare le norme vigenti. Ecco nel dettaglio i quattro quesiti.

Quesito uno - Scheda rossa: privatizzazione dell'acqua. Il titolo del quesito che si riferisce all'abrogazione dell'art. 23 bis della Legge n. 133/2008 è 'Modalità di affidamento e gestione dei servizi pubblici locali di rilevanza economica'. Votando 'sì', si vota contro la privatizzaione dell'acqua; votando 'no', si lascia intatta la possibilità di affidare i servizi idrici ai privati.

Quesito due - Scheda gialla: profitti sull'acqua. Tale quesito propone l'abrogazione di una parte dell'art.154 del Decreto Legislativo n. 152/2006. In tal caso votando 'sì' viene abrogata la norma che prevede che i privati possano stabilire una tariffa per il servizio idrico tenendo conto dell''adeguatezza della remunerazione del capitale investito'; votando 'no', la norma rimane valida.

Quesito tre - Scheda grigia: nucleare. Dopo lo stop alle centrali nucleari deciso nel decreto legge Omnibus e il trasferimento del quesito referendario sulla nuova norma votata nel decreto legge, il titolo è 'Abrogazione delle nuove norme che consentono la produzione nel territorio nazionale di energia elettrica nucleare'. Votando 'sì' gli italiani voteranno contro il nucleare, votando 'no' rimarranno le norme vigenti.

Quesito quattro - Scheda verde chiaro: legittimo impedimento. Lo scopo del quesito è abrogare una parte della legge nr. 51 del 7 aprile 2010 dal titolo 'Disposizioni in materia di impedimento a comparire in udienza'. Si tratta della norma che introduce la possibilità per chi è impegnato in attività di governo di non comparire nelle aule di giustizia. Votando 'sì' si abrogherà tale norma, votando 'no' le cose rimarranno allo stato attuale.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016