Excite

Regione Sicilia: benefit a dipendenti e familiari, precari senza stipendio

  • Infophoto

Dopo le rivelazioni di ieri de il Corriere della Sera sulla Regione Lazio e i 15 milioni di euro versati ogni anno nelle casse dei gruppi consiliari, alla faccia della spending rewiev e della sobrietà 'montiana', oggi è il Giornale a scoperchiare un altro vaso di Pandora e a finire nel mirino del quotidiano di Sallusti è la Regione Siciliana del dimissionario Lombardo.

Regione Lazio: contributi ai partiti 4 volte più della Camera

Nessun finanziamento di natura 'politica' stavolta, ma una serie di benefici e prebende a vantaggio dei dipendenti di palazzo d'Orleans che ammontano, nel loro complesso, a 350 mila euro: sempre meno dei 580 mila del 2011, ma comunque troppi per una Regione che solo qualche giorno fa ha dichiarato di non aver abbastanza soldi per garantire il pagamento degli stipendi di oltre 60 mila precari fino al termine del mandato, a dicembre 2012.

Per i 20 mila dipendenti assunti e i loro familiari, invece, la Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana dello scorso 10 agosto assicura una serie di bonus che vanno dall'aiuto per la nascita di un bimbo ai finanziamenti per le associazioni costituite dai lavoratori dell'Ente "che svolgono attività culturali, sportive e ricreative": un decreto assistenziale firmato ante-dimissioni da Raffaele Lombardo, in qualità di assessore ad interim alle Autonomie locali e alla Funzione Pubblica.

Scendendo nel dettaglio, il provvedimento garantisce assegni di nuzialità, natalità e lutto del valore di 150 euro nei primi due casi e di 1.000 nell'ultimo, un sussidio per spese di gestione alle associazioni costituite dai dipendenti della Regione pari a 2.300 euro e un altro per coprire i costi dei soggiorni in località climatiche marine e montane degli associati di 300 euro. Benefit tutto sommato discutibili, per una Regione sull'orlo della bancarotta, ai quali si aggiungono anche i costi di sovvenzioni che invece hanno un loro perché, come borse di studio e facilitazioni per gli orfani e i meritevoli, per un totale di 87.400 euro, ovvero meno della metà della spesa totale.

Orlando: "A Palermo casse vuote"

Insomma, una quantità di denaro che non si capisce dove palazzo di Orleans pensi di recuperare, anche considerato quanto dichiarato a il Corriere del Mezzogiorno da Massimo Bontempo, del Movimento giovani lavoratori, in merito alla situazione dei dipendenti precari e del pagamento dei loro stipendi: "la Regione coprirà le spese al massimo fino a massimo ottobre, perché invece di aver stanziato 314 milioni c’è una disponibilità di 294 milioni".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016