Excite

Rifiuti, firmata tregua tra Bertolaso e sindaci

Dopo il weekend caldo è il momento della tregua a Chiaiano, dove si trova uno dei siti per le nuove discariche. 24 ore per calmare gli animi, questo prevede l'accordo tra Bertolaso e le amministrazioni locali.

A firmare la tregua il presidente della Municipalità di Chiaiano Carmine Malinconico, il sindaco di Marano Salvatore Perrotta, il sindaco di Mugnano Daniele Palumbo e l'assessore del comune di Napoli Gennaro Mola. Solo così i tecnici potranno lavorare sui siti senza subire gli attacchi della gente.

> Foto: gli scontri di sabato con la Polizia e il corteo di domenica

Nel frattempo il Ministro per le Infrastrutture, Altero Matteoli, paventa lo scoglimento dei comuni anti-discarica: "Tutti devono capire che non esiste nulla di diverso da discariche e termovalorizzatori per affrontare il problema dei rifiuti. L'alternativa è la morte della Campania - dice il ministro al Giornale - fino ad oggi i consigli comunali sono stati sciolti per le infiltrazioni della criminalità organizzata. Io credo nella collaborazione e nel dialogo ma certo se si schierassero decisamente contro la soluzione del problema si potrebbe anche procedere in tal senso".

Sul tema emergenza arriva la dichiarazione di Roberto Calderoli: "Si va avanti. Non c'è nessuno in Italia e nel mondo che può pensare di produrre rifiuti e che il resto del mondo se ne deve fare carico". Sull'uso dell'esercito interviene anche Antonio Di Pietro: "Penso che lo Stato debba farsi rispettare. È sempre auspicabile non dover ricorrere all'utilizzo della forza: ma, qualora ce ne fosse bisogno, non si può esitare".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016