Excite

Riforma della giustizia, i magistrati pronti allo sciopero

Serpeggia una forte preoccupazione tra le toghe. Ancora non c'è nulla di ufficiale, ma se verranno annunciate riforme epocali ci saranno risposte altrettanto epocali. Parola del procuratore aggiunto di Milano Armando Spataro. E' attesa per la riforma della giustizia e i magistrati sono pronti a far sentire la loro voce. Ci si prepara allo sciopero.

Il quotidiano La Repubblica ha reso note le prime indiscrezioni, a quanto pare, fondate, sulla riforma costituzionale della giustizia. Ci sarebbe una norma transitoria che farebbe entrare subito in vigore parti che, a parer dei giudici, sarebbero 'devastanti'. Ossia: il ridimensionamento del Csm, l'autonomia della polizia giudiziaria, il nuovo potere della difesa nei processi. E proprio tali indiscrezioni rendono ancora più risoluti i magistrati che, tramite il web, hanno deciso di organizzarsi.

Spataro ha anche chiesto all'Anm 'una risposta in tempi rapidi che non consista nell'ennesimo, per quanto ottimo e condivisibile, comunicato stampa'. Sottolineando che si tratta di una richiesta di 'una mossa epocale a una riforma epocale'. C'è chi parla di 'devastazione della giustizia' e chi dice che 'è tempo di reagire'. Riconoscendo la minaccia della riforma, c'è anche chi tuttavia sostiene che il pericolo non sarebbe immediato. In ogni caso tra i magistrati è forte la voglia di mettersi subito in movimento per impedire la tanto temuta riforma e fare in modo che la Costituzione non venga toccata.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016