Excite

Riforma Gelmini, il ddl alla Camera

Mentre in tutto il Paese sono in corso le manifestazioni degli studenti in protesta, la riforma dell'Università è approdata in aula. Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha fatto accogliere con un applauso il ministro dell'Istruzione Mariastella Gelmini. In occasione della discussione alla Camera sulla riforma Gelmini dell'Università il rettore dell'università di Firenze, Alberto Tesi, aveva invitato tutti i docenti a non fare lezione.

Le immagini del corteo di Milano

La protesta degli studenti a Firenze

La protesta degli studenti a Roma

La protesta a Roma dei ricercatori universitari della facoltà di Architettura

L'appello del rettore Tesi non è piaciuto al ministro dell'Istruzione che, attraverso una nota, ha detto: 'E' il solito copione che si ripete dal 1968. Rettori e professori che sospendono le lezioni sulla pelle dei ragazzi che non possono più studiare. Alcuni rettori che per la prima volta vedono messe in discussione le loro rendite di posizione tentano di bloccare la riforma. Non ci riusciranno perché il 90 per cento degli studenti vuole che l'università cambi, diventi più moderna e che vengano abbandonati i vecchi slogan'.

Mentre la protesta contro la riforma Gelmini non si arresta, da questa mattina Montecitorio è presidiata da un ingente numero di forze dell'ordine, così come via del Plebiscito davanti alla abitazione privata del premier Berlusconi. Tra gli emendamenti esaminati oggi alla Camera dei Deputati anche quello ribattezzato 'anti-parentopoli' che vede tutti i gruppi d'accordo sul principio, ma non su una formulazione comune. Sembra che il ddl sarà appoggiato dai finiani, ma non dall'Udc, così come non dal Pd e dall'Idv.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016