Excite

Riforma Senato, arriva il Sì: le opposizioni protestano

  • Getty Images

179 voti a favore, 16 contrari, 7 astenuti. La riforma del Senato si avvicina e passa l'esame di Palazzo Madama. Maria Elena Boschi esulta su Twitter ('è stata una gionata bellissima), ma le opposizioni non ci stanno.

E' stata una giornata convulsa, che ha visto momenti di tensione quando a prendere la parola è stato l'ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Maria Elena Boschi al grillino: 'Massonici a tua sorella', il video

I senatori di Movimento 5 Stelle e Forza Italia non hanno avuto ascoltare Napolitano, lasciando l'aula. 'Dobbiamo dare risposte a situazioni nuove ed esigenze stringenti, riformare arricchendo la nostra democrazia', le parole dell'ex capo dello Stato.

DENTE AVVELENATO - Silvio Berlusconi prima dell'inizio del dibattito ha ricordato ai suoi, per l'ennesima volta, il ruolo decisivo di Napolitano nelle sue dimissioni da presidente del consiglio nel 2011.

A favore della Riforma ha votato solo la Maggioranza, tranne i fittiani. Non sono mancati i dissidenti nel Partito Democratico (Walter Tocci, Corradino Mineo e Felice Casson) e in Forza Italia (Bernabò Bocca e Riccardo Villari).

Su Twitter l'esultanza di Matteo Renzi (Grazie a chi continua a inseguire il sogno di un’Italia più semplice e più forte: le riforme servono a questo #lavoltabuona)

E di Maria Elena Boschi: 'Semplicemente una bellissima giornata. Per noi ma soprattutto per l'Italia. Grazie a chi ci ha sempre creduto. È proprio #lavoltabuona'.

Secondo il ddl Boschi, il nuovo Senato sarà formato da consiglieri regionali e sindaci scelti dai consigli regionali. L'iter affinché il ddl Boschi diventi legge è ancora lunghissimo e dovrà attraversare un'altra votazione alle Camere ed un referendum popolare. E' probabile che iltutto si chiuda nel 2017.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017