Excite

Rissa vetturini-animalisti a Roma: Pd e Verdi vs Alemanno

  • YouTube

E' di cinque feriti il bilancio finale della rissa avvenuta sabato a Roma, in piazza di Spagna, tra attivisti animalisti e vetturini delle botticelle, ma le conseguenze dello scontro non sono solo fisiche: tre dei contusi, infatti, sono stati refertati al pronto soccorso e dopo la denuncia sono stati arrestati, con due condotti in carcere e il terzo tenuto in osservazione in ospedale. Per loro questa mattina ci sarà l'udienza in tribunale per la convalida dei fermi.

Vetturini vs animalisti: guarda il video della rissa

Il vergognoso 'match' a colpi di spranga, bottigliate, pugni e spintoni verificatosi sotto lo sguardo allibito dei turisti dell'estate capitolina è anche motivo di polemica politica, con la consigliera Pd Monica Cirinnà che se la prende con Alemanno dicendo: "Quanto accaduto ieri sera a piazza di Spagna è grave e inaudito. Il sindaco sia onesto e porti immediatamente in giunta e poi in consiglio un atto di revoca definitiva delle licenze di servizio pubblico a trazione ippica".

Tutto è nato, infatti, dalla presenza tra i vetturini di una delegazione di animalisti del Pae (Partito animalista europeo) che, termometro alla mano, controllava che il caldo non superasse la soglia dei 34°, limite al di sopra del quale i cavalli non possono circolare per un'ordinanza del sindaco volta appunto a tentare di regolarizzare quella che il presidente dei Verdi, Angelo Bonelli, ha definito: "una pratica anacronistica". Il blitz degli attivisti, però, ha surriscaldato gli animi e quando il più anziano tra i conducenti delle carrozzelle, Antonio Celli, ha detto al coordinatore nazionale del Pae, Enrico Rizzi: "Mangiate una fetta di carne di cavallo, non lo vedi quanto sei magro?", è stato un attimo perché dalle parole si passasse ai fatti.

Per la Cirinnà, comunque, le responsabilità vanno divise in parti uguali: "In una città dove si rispettano le regole, a nessuno, neanche a sedicenti protettori degli animali, deve essere consentito di attuare provocazioni gravi al solo fine di cercare pubblicità", ribadendo allo stesso tempo che non può neppure esistere "una categoria di sedicenti lavoratori che sfruttano gli animali, non rispettano le tariffe truffando i turisti e occupano abusivamente spazi pubblici". La consigliera Pd ha quindi avanzato al sindaco Alemanno la richiesta di far costituire "parte civile contro i vetturini e contro quegli animalisti coinvolti nella rissa" l'Avvocatura comunale.

Di tutt'altra opinione, invece, Angelo Bonelli, che esprime "piena solidarietà" al Presidente del Pae, Stefano Fucelli, tra i tre arrestati dalla polizia, e agli altri attivisti "intervenuti per far rispettare la Legge ed i diritti degli animali a Piazza di Spagna", ribadendo, appunto, che "occorre un intervento immediato da parte dell'amministrazione per cancellare questa pratica anacronistica, che non rispetta la dignità e il benessere degli animali". Da Alemanno per ora ancora nessuna risposta, ma considerato il clamore sollevato dalla vicenda (le cui immagini hanno fatto il giro del mondo), è inevitabile che il primo cittadino dovrà prendere quanto prima posizione.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016