Excite

Roberto Fico candidato M5S alla Camera. Bersani: "Votiamo scheda bianca"

  • Facebook

Il napoletano Roberto Fico è il candidato alla presidenza della Camera per il Movimento Cinque Stelle. L'annuncio è arrivato alla vigilia della prima seduta delle Camere, che si riuniscono venerdì 15 marzo con la riunione che all'ordine del giorno precede l'elezione dei due Presidenti. A svelare il nome di Fico è stato un post sulla bacheca Facebook della neodeputata Tiziana Ciprini: "Abbiamo appena scelto il nostro cittadino da proporre come Presidente della Camera: Roberto Fico attivista since 2005".

Roberto Fico: le foto del candidato del Movimento 5 Stelle alla Presidenza della Camera

Il messaggio ha anticipato la presentazione ufficiale dei due candidati dei Cinque Stelle per le presidenze di Camera e Senato, prevista in serata con la diretta streaming su "La Cosa", la web-tv del Movimento e poi con una conferenza stampa a Montecitorio cui hanno partecipato anche i due capigruppo. Insieme a Fico alla Camera, per la candidatura al Senato è stato indicato il nome di Luis Alberto Orellana, esponente lombardo di origini venezuelane.

Prima seduta Camera 15 Marzo 2013: partiti in trattativa per i presidenti di Camera e Senato

Col Pd di Bersani non è stata trovata alcuna intesa, nonostante le prove di dialogo affidate ai "diplomatici" del partito come Luigi Zanda e Davide Zoggia. Ma il segretario non si arrende e continua a cercare una convergenza che possa permettere la formazione di un esecutivo a guida Pd sostenuto dai voti 5 Stelle in Parlamento. Per questo Bersani ha avanzato la proposta di astenersi sia alla Camera sia al Senato nell'elezione dei presidenti: "Finora la nostra proposta di corresponsabilità non è stata raccolta dalle altre forze. Propongo dunque di votare domani sia alla Camera sia al Senato scheda bianca per continuare a lavorare ad un accordo" ha dichiarato Bersani all’assemblea dei senatori democratici, si è chiusa senza interventi né voto. Una decisione che, spiega il vice capogruppo uscente Luigi Zanda, "rispecchia la volontà del Pd di cercare in tutti i modi e tempi possibili la soluzione più condivisa e ribadisce la linea espressa dai pontieri negli incontri con tutte le forze politiche".

#BersaniFirmaQui, Grillo: "Pd rinunci a rimborsi elettorali". Neo-eletti M5S a Montecitorio

Finora nessun accordo è stato trovato sui nomi da candidare alla seconda e terza carica dello Stato nè con Movimento 5 stelle nè con Scelta civica: la trattativa che puntava a distribuire le cariche istituzionali per provare ad ottenere l'appoggio ad un governo Bersani sembra destinata al fallimento. Il capogruppo 5 stelle al Senato Vito Crimi conferma che per le presidenze delle Camere " voteremo, sin dalla prima votazione il nostro candidato" e che non ci saranno altre prove di dialogo con il Pd. Infatti è saltato anche l'incontro tra la delegazione dei democratici e quella dei deputati grillini in programma per domani: "Il Pd ci ha chiesto di rinviarla ma domattina è troppo tardi per questo abbiamo declinato l’invito". A ribadire che non ci saranno accordi nè scambi di poltrone con i partiti è lo stesso Beppe Grillo, che in risposta agli appelli alla conciliazione lanciati da numerosi intellettuali ed esponenti della società civile ha spiegato che aderire ad un governo dei partiti per il M5S sarebbe un "suicidio intellettualmente assistito".

Resta ai margini della partita il Pdl, che ha scelto di non indicare alcun nome per la presidenza delle Camere e fa sapere che deciderà in merito solo domattina. Sceglie di intervenire invece la Lega Nord, rivendicando per il centrodestra almeno la presidenza di Montecitorio. La posizione del Carroccio è stata spiegata da Roberto Calderoli in un'intervista alla Padania: "Considerato il risultato elettorale, il Pd riconosca al Pdl la presidenza della Camera, rivendichi per sé stessa quella del Senato, dove Anna Finocchiaro è un candidato eccellente, e poi faccia ripartire il dialogo per l’individuazione di un presidente della Repubblica senza una tessera in tasca".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017