Excite

Roma, Alemanno: 'Stop nelle periferie al vincolo San Pietro'

Il cosiddetto 'vincolo San Pietro', ossia il divieto di costruire edifici più alti del Cupolone, potrebbe presto cadere. Il sindaco di Roma Gianni Alemanno, in occasione dell'apertura dell'Expo Italia Real Estate (Eire) a Milano, ha infatti detto: 'La città storica deve mantenere l'antico vincolo di non superare il Cupolone, ma nella periferia dobbiamo poter costruire in altezza, perché è necessario trasformare le periferie, demolirle e ricostruirle'.

Ecco dunque che presto le periferie della Capitale potrebbero essere popolate da 'grattacieli'. Alemanno però ha anche sottolineato che prima di infrangere quello che fino ad oggi è stato un vero e proprio tabù, intende consultare i romani attraverso un referendum. Ai cittadini verrà posto un quesito del tipo 'volete voi palazzi più alti della cupola di San Pietro?'.

Anche Roma potrebbe assecondare la tendenza che sta interessando numerose grandi città nel mondo, ossia la crescita in verticale. C'è chi però manifesta i propri dubbi. Come riportato dal quotidiano La Repubblica, l'urbanista Italo Insolera ha affermato: 'In tutto il mondo i grattacieli sono nati per accogliere servizi. A Roma dovrebbero servire come abitazioni. Mi sembra una scelta infelice. Difendo al contrario un modello di palazzine più contenute, come è la Garbatella. Al tempo stesso credo che luoghi come Corviale, il palazzone di periferia costruito negli anni Settanta e ribattezzato 'il chilometro', andrebbero conservati, e fatti funzionare meglio dal punto di vista sociale. Perché bisogna ragionare sempre sui contesti: alle città non servono le 'archistar' che arrivano e piantano astronavi firmate in mezzo al nulla'.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016