Excite

Roma, incendio in un campo rom

Un incendio di vaste proporzione è scoppiato ieri sera in un campo nomadi vicino via Candoni, periferia sud ovest di Roma, nella zona tra la Magliana e l'autostrada per l'aeroporto di Fiumicino. L'insediamento è quello in cui è stato fatto il primo censimento. Un muro di protezione che circonda l'intero campo ha evitato il peggio. Non è stato, infatti, registrato alcun ferito, ma grande è stata la paura tra i nomadi. L'incendio è stato domato poco dopo mezzanotte.

Guarda alcune immagini

"Faremo piena luce sull'episodio. Se ci sono dei responsabili saranno puniti duramente. Ma fino ad ora la Digos mi ha detto che non ci sono riscontri né che si tratti di un fatto doloso, nè che sia accidentale", queste le parole del sindaco di Roma, Gianni Alemanno, immediatamente accorso sul posto. Alcuni abitanti dell'insediamento hanno detto di aver visto un gruppo di giovani italiani, a bordo di tre automobili, lanciare rudimentali ordigni esplosivi.

"Se fosse stato un incidente - hanno detto alcuni nomadi - il fuoco non si sarebbe propagato così in fretta, avvicinandosi ai nostri container. Per fortuna non eravamo ancora andati a dormire e abbiamo avuto il tempo di fuggire". Sembra che l'allarme sia stato dato da un volontario dell'Arci che ha avvertito il 113 parlando di un aggressione da parte di alcuni ragazzi. Ma i sopralluoghi degli investigatori sembrano aver smentito l'ipotesi dell'agguato. Il volontario dell'Arci è ora indagato con l'accusa di procurato allarme e false dichiarazioni.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016