Excite

Roma, picchiato il figlio di Alemanno

Il figlio del sindaco di Roma Gianni Alemanno è stato picchiato ieri sera nel quartiere Parioli. Manfredi Alemanno si trovava a piazza Euclide, erano le sette di sera. Manfredi non era solo, con lui l'amico Tommaso. Ad un certo punto sette studenti, alcuni di scuola superiore, altri universitari, nati in Italia ma di origine capoverdina e filippina, sono scesi da due diverse utilitarie e hanno domandato ai due ragazzi seduti sugli scalini della chiesa Sacro Cuore di Maria: 'Siete voi che avete menato l'amico nostro?'. Manfredi e l'amico rispondono di no, ma subito parte il pestaggio.

Come si legge su La Repubblica, Tommaso si prende un cazzotto in faccia e qualche calcio, Manfredi viene spintonato contro la campana di metallo per la raccolta dei rifiuti. Poi i due ragazzi riescono a divincolarsi, uno si rifugia nel bar Tomas, l'altro corre verso il vicino commissariato. Nel bar si trovava una coppia di poliziotti in borghese che, vedendo il ragazzo gonfio di botte, corre fuori per fermare gli aggressori. I setti studenti sono stati presi e accompagnati in questura per l'interrogatorio.

Il figlio di Alemanno è stato raggiunto alla questura di San Vitale dalla madre, Isabella Rauti. Da quanto raccontato, durante il raid non è stata pronunciata alcuna frase sul sindaco, sul suo ruolo istituzionale, sulla sua storia politica. A seguire le indagini è la Digos che ha escluso il movente politico o razzista. A quanto pare la polizia sembra orientata a classificare l'episodio come lite di strada.

Gli aggressori, infatti, si sono scusati e hanno ammesso di aver fatto un errore. Volevano vendicare un amico, ma hanno sbagliato persona. La Rauti e il marito hanno deciso di non sporgere denuncia. 'Mio figlio è stato aggredito ma non si è fatto nulla - ha detto il primo cittadino - non fatemi dire di più, ha appena quindici anni'.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016