Excite

Rosy Bindi "cancella" l'sms di Tre per il PD

Se chi legge è un utente Tre forse nella prima settimana di Settembre avrà ricevuto questo messaggio:"Se desideri puoi sostenere i candidati alla segreteria del Partito Democratico con un SMS al 48399 indicando il cognome del candidato seguito da 1,2 o 5 euro". Peccato che pare nessuno si sia ricordato di informare dell' operazione l'ex Ministro Rosy Bindi, candidata alla Presidenza del PD.

L'attuale dirigente del dipartimento Salute e politiche sociali della Margherita, negando di aver mai dato il prorio consenso alla raccolta di fondi via sms e ricordando il suo appello a non utilizzare completamente il tetto massimo di spesa accordato ai candidati, si è scagliata contro l'operazione sms.

In seguito alle lamentele della Bindi il gestore di telefonia Tre ha bloccato la raccolta fondi promettendo la restituzione dei contributi già versati dai propri clienti.

La Bindi, forse non del tutto coerentemente con una campagna elettorale che ella stessa sta gestendo "all'americana" utilizzando i nuovi canali (guarda il suo sito) offerti da Internet e nuove tecnologie, ha di fatto bloccato un'iniziativa tutto sommato pulita e trasparente (in voga da anni negli USA) a tutto svantaggio dei candidati meno conosciuti e ben favorevoli agli sms Tre (in prima linea Mario Adinolfi) che, a differenza di un Veltroni o un Letta non godono di grande visibilità mediatica.

Voi che ne pensate?

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016