Excite

Rosy Bindi candidato premier? Il Pd si divide

Lo ha detto il leader di Sel Nichi Vendola nella sua intervista al quotidiano La Repubblica. Il leader giusto per una coalizione di emergenza democratica potrebbe essere Rosy Bindi. E a quanto pare, un po' per scherzo un po' per davvero, il nome della Bindi è stato ventilato anche dall'ex presidente del Consiglio Romano Prodi.

Durante la festa dei 60 anni del presidente Pd, celebrata sabato scorso, Prodi ha detto: 'Ti auguro di diventare presidente del Consiglio, sei la persona giusta'. A quanto pare su Rosy Bindi Vendola e Prodi sono d'accordo. E nel Partito democratico se ne parla. O meglio. Se ne discute.

La Bindi ha subito fatto un passo indietro e alle parole del leader di Sel ha così risposto: 'Quello di Vendola è un passo positivo perché finalmente riconosce che c'è bisogno di una larga coalizione democratica. Lo ringrazio per la stima ma dobbiamo ripartire dalla politica, senza farci condizionare con nomi e candidature'. Ma il Pd sembra ugualmente scosso dall'attenzione riservata in questi ultimi giorni al suo presidente.

Le parole di stima indirizzate alla Bindi sono state commentate anche dall'ex premier Massimo D'Alema che, intervistato dal Tg3, ha affermato: 'Voglio ringraziare Nichi Vendola per aver indicato una persona di grande valore come Rosy Bindi. Naturalmente, visto che si parla di una grande coalizione, il candidato deve essere concordato e non imposto da nessuna parte'.

C'è poi chi ritiene che le parole di Vendola siano solo un'operazione studiata a tavolino per dividere il Partito democratico. Nel frattempo il segretario del Pd Pierluigi Bersani ha cercato di contenere i malumori affermando: 'Non mettiamo il carro davanti ai buoi. Prima costruiamo la coalizione, prima ancora arriviamo alle elezioni anticipate. Dopo sceglieremo chi saprà interpretare meglio il progetto'.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016