Excite

Santanchè: "Forze dell'ordine mai assassine, anche se sbagliano"

  • Infophoto - Twitter.com

Alle ore 15.23 del 15 febbraio, la Santanchè sfodera il suo iPad, si connette a Twitter e scrive: "Gli uomini delle forze dell'ordine anche se sbagliano non sono mai assassini". La stessa frase finisce in automatico sul profilo Facebook di Daniela.

Neanche 24 ore prima, l'agente di Polizia Luigi Spaccarotella veniva condannato dalla Cassazione per la morte del tifoso della Lazio Gabriele Sandri. E sul suo wall giù una pioggia di insulti, in meno di quattro ore oltre 2.200 commenti (qui una dettagliatissima infografica su insulti e minacce social alla Santanchè).

Il mondo aveva capito che la Santanchè si fosse riferita al caso Sandri, in difesa di Spaccarotella. Invece no, avevamo capito male. Ecco la rettifica: "C'è qualcuno che fa finta di non capire. Le forze dell' ordine costrette ad usare le armi per contrastare chi sta violando in maniera violenta la legge possono sbagliare valutazione ma di sicuro non agiscono come chi vuole uccidere" [...] "Definirli assassini nel senso comune del termine, è un errore che piace a chi è sempre dalla parte dei banditi e non dalla parte dei tutori dell'ordine. Che poi chi sbaglia debba pagare il giusto è tutt'altra ovvia cosa. La mia dichiarazione su Twitter voleva commentare la vicenda attuale del vigile urbano di Milano e non invece quella più complicata del povero tifoso Sandri".

Tornando poi al caso Sandri-Spaccarotella, ha poi aggiunto: "Per me non è un assassino. Ho avuto un lungo colloquio telefonico con il fratello di Sandri. Comprendo il dolore di quella famiglia ma ho chiarito la mia posizione e Cristiano Sandri mi ha detto che capisce cosa volevo dire" [...] "Spaccarotella non è un assassino perchè quando ha sparato non voleva ucciderlo. Ha sparato alle gomme e alla macchina. Quelli che ammazzano con venti accoltellate e stanno in galera 3 giorni quelli sono assassini. Rivendico quello che ho detto e dico che non sono assassini nel senso comune del termine" [...] "Se succede un incidente non possiamo definirli assassini. Devono essere giudicati ma in ogni caso non sono assassini. Un poliziotto o un carabiniere non può voler uccidere. Mi stanno minacciando su Twitter e sul web, minacciano me e mio figlio e nessuno dice niente. Che effetto mi fa vedere in galera Spaccarotella? Con lo svuotacarceri lasciano andare fuori tutti".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016