Excite

Tommasi, le perquisizioni e il viaggio di Stato a Sofia

Secondo una nota del capo dell'ufficio di Napoli 'nessuna connessione emerge tra le due indagini e dunque è destituita di ogni fondamento la notizia di una riunione di coordinamento che si terrà nei prossimi giorni'. Non ci sarebbe alcuna connessione, dunque, tra l'inchiesta della Procura di Milano che indaga sul 'caso Ruby' e l'inchiesta della Procura di Napoli che, partendo da un'indagine su un traffico di euro falsi, è arrivata alla showgirl Sara Tommasi e ai suoi rapporti con il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

Alcuni scatti sexy di Sara Tommasi

La casa della Tommasi è stata perquisita, così come le case dei due presunti 'reclutatori', ossia coloro che organizzavano incontri a pagamento tra la ragazza e alcuni facoltosi clienti. A quanto pare, uno degli indagati, Giosuè Amirante, ha accettato di collaborare ed il suo verbale è stato secretato. Mentre si attende ora l'esito del materiale sequestrato.

L'intervista di Sara Tommasi alla trasmissione di 'Un giorno da pecora'

Oltre a Giosuè Amirante è indagato Vicenzo Seiello, detto 'Bartolo'. Sia Amirante che Seiello lavorano con Lele Mora e Fabrizio Corona, e hanno, per così dire, gestito Sara Tommasi e altre ragazze nel corso di alcune serate organizzate in Campania. Secondo quanto rilevato dai magistrati esisterebbe 'un'organizzazione dedita al favoreggiamento della prostituzione e in particolare al procacciamento di clienti per prestazioni sessuali a opera di Sara Tommasi'. I magistrati hanno così ordinato la perquisizione nell'appartamento della Tommasi al fine di trovare rubriche telefoniche, appunti, agende, tracce di conti correnti bancari, che potrebbero essere utili all'indagine.

Le immagini di una scena hota girata da Sara per 'Crimini'

Non solo. Di interesse, per i magistrati, sarebbe anche il rapporto della showgirl con l'amico Andrea Celentano, un consulente di programmi televisivi con il quale la Tommasi si è confidata. Secondo quanto emerso da alcune telefonate intercettate, la showgirl avrebbe raccontato all'amico delle offerte che le arrivavano dai suoi manager e dei suoi rapporti con il mondo milanese e in particolare con Lele Mora e Fabrizio Corona. Nel corso di una telefonata dello scorso 26 ottobre la Tommasi gli ha confidato che 'Lele mi faceva seguire... Mi faceva mettere cose nei bicchieri e gli ha parlato del giro del premier dicendo: 'Quelle altre sono tutte matte... Ma io mi metto a fare la matta come loro... Sinceramente preferisco seguire le strade mie'.

Le foto del calendario sexy di Sara Tommasi per Max

Il 14 giugno scorso, poi, la Tommasi è stata in Bulgaria con Vittorio Sgarbi e con il presidente Berlusconi. Ne aveva già parlato Sgarbi e ora l'accaduto è stato confermato dalla stessa showgirl. Si è trattato di una visita ufficiale a Sofia durante la quale il capo del governo ha inaugurato la statua di Giuseppe Garibaldi alla presenza del primo ministro Boyko Borisov. Parlando di quel viaggio Amirante ha raccontato: 'Avevamo organizzato una serata in una discoteca di Varcaturo e Sara doveva sponsorizzare una ditta locale. All'improvviso fu chiamata da Sgarbi che le disse di tornare immediatamente a Roma perché dovevano partire. Lei cominciò ad agitarsi, poi si mise a piangere. Mi urlava che quando loro la chiamavano lei doveva essere pronta. Io le spiegai che avevamo firmato un impegno di lavoro e bisognava rispettarlo, ma Sgarbi continuava a tempestarla di telefonate e alla fine mi obbligò ad accompagnarla sull'autostrada, all'uscita di Caianiello, dove lui la venne a prendere con l'autista. Le parlai il giorno successivo e mi disse che era tornata ma stava malissimo e si era dovuta far ricoverare per un'intossicazione'. Tali affermazioni, però, dovranno ora essere verificati.

Sara Tommasi si trova ora a Dubai, secondo quanto da lei affermato, per una vacanza già programmata. Ai media che l'hanno raggiunta, la showgirl ha detto di essere 'delusa perché quando l'ho conosciuto Silvio Berlusconi ha conquistato il mio cuore, come quello degli italiani, ma ora uno scandalo del genere può coinvolgere una starlette come me, ma non un politico'. E ancora: 'Il mio lavoro mi porta a contatto con un certo ambiente e personaggi del calibro di Berlusconi, Gheddafi, Putin. Non mi pento di niente. Che cosa avrei dovuto fare? Non lavorare nello spettacolo? Alla fine questo clamore mi potrà portare successo e lavoro come è già successo ad altre ragazze, vedi Belén'.

La Tommasi ha anche parlato del ministro della Difesa Ignazio La Russa, il quale aveva detto di non aver avuto alcun contatto con lei. 'Lo conosco da una vita - ha, invece, sottolineato la showgirl - Se qualcuno dice che non è vero non c'è problema: gli archivi parlano'.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016